I danni dell'utilizzo dello smartphone prima di andare a dormire

Sere senza smartphone regolano il sonno

Sere senza smartphone regolano il sonno +CLICCA PER INGRANDIRE

Lo studio è stato presentato alla riunione annuale della Società europea di endocrinologia a Lione, in Francia.

Secondo lo studio i giovani che passano quattro ore o più a contatto oculare diretto con il proprio cellulare finiscono per addormentarsi circa 30 minuti dopo i coetanei che davanti a quel cellulare rimangono appena un'ora.

Lo studio olandese è stato condotto dai ricercatori di un'Università di Amsterdam e mira a sottolineare come l'utilizzo eccessivo dei dispositivi tecnologici prima di andare a dormire comporti delle conseguenze specifiche soprattutto per quanto riguarda il disturbo del sonno. Infatti, sarebbe sufficiente una settimana per "disintossicarsi" dagli effetti negativi degli schermi e tornare alla normalità. Inoltre nei primi è stata anche riscontrata una presenza di pause più lunghe della fase rem, oltre ad una evidente mancanza di riposo riscontrata durante giorno successivo.

"Quello che abbiamo dimostrato - spiegano gli autori - è che i problemi nel dormire possono essere risolti facilmente minimizzando l'esposizione serale o schermando la luce blu". "In base ai nostri dati, è probabile che i disturbi del sonno degli adolescenti e l'insorgenza ritardata del sonno siano almeno in parte mediati dalla luce blu degli schermi". Luce blu che illumina non solo lo smartphone, ma anche gli schermi di tablet e computer.

Sono così riusciti a dimostrare che dopo una sola settimana dall'inizio dell'esperimento la lontananza dagli schermi ha portato a una regolarizzazione del sonno dei partecipanti più 'dipendenti' da smartphone e tablet: in soli 7 giorni il loro ritmo sonno e veglia è diventato simile a quello dei giovani che trascorrono meno ore incollati ai dispositivi di ultima generazione. Un consiglio che può valere per tutti, ragazzi e adulti.

Ora la scienza lo ribadisce, ma c'è una buona notizia che arriva dall'Istituto di Neuroscienze dell'Olanda. Dunque fate attenzione: allontanatevi dallo smartphone mezzora prima di addormentarvi, togliendo il WI-FI, e buonanotte!

Altre Notizie