Huawei: Washington concede una licenza temporanea di 90 giorni

Cosa potrebbe accadere a chi possiede uno smartphone Huawei

Crisi Huawei, il Governo USA allenta la stretta: concessa una licenza temporanea

U.S. Department of Commerce ha concesso una licenza temporanea di 90 giorni a Huawei che sospende parzialmente nei contenuti l'ordine esecutivo di Trump. Nel frattempo le aziende di telecomunicazioni che si appoggiano alle infrastrutture di Huawei hanno la possibilità di trovare con calma una nuova soluzione.

L'ordine esecutivo della Casa Bianca, riguardante l'autorizzazione di "esportazione, ri-esportazione e trasferimento di articoli" a Huawei e le sue altre 68 aziende, di fatto viene sospeso nei contenuti fino al 19 agosto. Lo si legge in un documento del Dipartimento del commercio Usa. "In breve, questa licenza consentirà l'operatività per gli attuali utenti di telefoni cellulari Huawei e le reti rurali a banda larga".

In sintesi vengono autorizzate le attività legate alle reti esistenti e il supporto ai servizi mobili, compresa la cybersicurezza correlata, ma nulla di più. Per la precisione però si tratta dei prodotti realizzati su suolo statunitense o provvisti di componentistica che da lì ha origine, per i quali sono applicate le stesse restrizioni valide per i prodotti di aziende statunitensi: Infineon avrebbe dunque deciso di mostrarsi cauta per non avere problemi legali, ma si sarebbe ripromessa di rivalutare eventualmente la situazione più in là nel corso della settimane - così come farà l'italo francese ST Microelectronics che si trova in una situazione simile ma che ancora di decisioni in merito sembra non averne prese. In una sessione di Q&A tenuta con i media nel quartier generale di Shenzhen, il dirigente ha lanciato delle importanti stoccate agli USA.

Non sono ore tranquille per il produttore di smartphone cinese Huawei. "Abbiamo sempre bisogno di chipset sviluppati negli States, e non possiamo escludere prodotti americani". Secondo Ren, il Governo Americano starebbe "sottovalutando Huawei".

Altre Notizie