19:35 - Pallavolo: Sirci, con Lube partita da non sbagliare

Il volo in difesa di Osmany Juantorena

Il volo in difesa di Osmany Juantorena

Cucine Lube Civitanova: Sokolov 19, Kovar 3, D'Hulst, Marchisio (L) n.e., Juantorena 16, Massari n.e., Stankovic n.e., Diamantini 5, Leal 5, Cantagalli, Cester, Simon 16, Bruno, Balaso. Quarto set in cui i ragazzi di Fefè De Giorgi volano sulle ali dell'entusiasmo e trovano il pareggio.

De Cecco 5, Lanza 10, Podrascanin 4, Atanasijevic 14, Leon Venero 20, Ricci 6, Della Lunga (L), Seif 0, Hoag 0, Colaci (L), Piccinelli 0, Hoogendoorn 0. N.E. Berger, Galassi. All.

ARBITRI: Rapisarda, Puecher. NOTE - Spettatori 4028, durata set: 29′, 27′, 21′, 30′, 17′; tot: 124′.

Quinto scudetto per la Lube. La formazione di coach De Giorgi recupera due set di svantaggio e viola al tie break il PalaBarton in gara 5 conquistando con merito il titolo di Campione d'Italia. Secondo scudetto negli ultimi tre anni per Civitanova che adesso può festeggiare un successo che sembrava lontano anni luce sul punteggio di 2-0 per Perugia in questa folle serata che ha deciso le sorti dello scudetto. Gara-5 si è infatti decisa questa sera al tie-break, vinto dagli ospiti che sono stati capaci di ribaltare l'iniziale 0-2 nel computo dei set in favore di una Perugia incapace di chiudere i conti.

Festeggia dunque la Cucine Lube Civitanova e festeggiano in campo i suoi tifosi per lo Scudetto che, dopo una stagione, torna nelle Marche.

La Presidente di Lega Pallavolo Serie A, Paola De Micheli, insieme a Giuseppe Manfredi, Vice Presidente Fipav, e a Giancarlo Bertolini, Responsabile Direzione Marketing Credem Banca, hanno consegnato ai giocatori e allo staff Lube medaglie e trofeo.

E ora la Champions - La stagione della Lube non è finita qui visto che sabato c'è in programma la finale di Champions League contro il Kazan.

Altre Notizie