Conte, evitare aumento Iva non sarà impresa semplice

Il premier Conte

Il premier Conte"Ho forti perplessità sulla Super Champions

Il vicepremier è anch'egli intervenuto all'assemblea di Rete Imprese Italia. "Stiamo studiando una profonda azione di spending review per riordinare la giungla di tax expenditures che complicano la struttura del nostro sistema fiscale e potenziando il sistema nella lotta all'evasione fiscale, una piaga economica e sociale. Non è un'impresa facile, non sono qui a dire che sarà semplice". Dopo qualche settimana di silenzio si torna a parlare del possibile aumento dell'Iva, smentito più volte, ricomparso frequentemente come un'ombra sul governo, con il ministro dell'Economia Giovanni Tria che è sembrato spesso in difficoltà sulla questione, rilasciando dichiarazioni differenti.

A quel punto Conte ci ha tenuto a precisare che non ha dichiarato che alla fine non si riuscirà a trovare un modo per evitare l'aumento dell'Iva, ma che per farlo il percorso è ancora lungo ed intricato.

Il Presidente del Consiglio ha affermato che "la politica si è mostrata lontana dalle istanze dei cittadini e forse ha dimostrato anche scarso coraggio" in una fase storica molto complessa.

Giuseppe Conte - nello specifico - parla anche dell'attualità di casa giallorossa, commentando l'addio di De Rossi: "Un grande calciatore che ha segnato la storia della Roma degli anni Duemila: forte fisicamente, indomito, di grande intelligenza tattica".

Conte nel suo intervento ha sottolineato la necessità di avviare, "in sede europea, un serio dibattito di dumping fiscale". Il presidente del Consiglio ha quindi attaccato i cosiddetti "europeisti a buon mercato": "Non abbiamo di europeisti fideistici né di derive nazionalistiche ma di offrire un contributo critico all'Europa, costruttivo, un approccio da nuovo umanesimo".

Altre Notizie