La fede e gli errori di Fabrizio Moro in "Figli di nessuno"

Fabrizio Moro'Figli di nessuno è album benedetto e incazzato

La fede e gli errori di Fabrizio Moro in "Figli di nessuno"

Così Fabrizio Moro commenta il suo nuovo singolo: "Credo nelle buche dove sono inciampato, e credo nei giorni in cui ho sbagliato perché ogni mio errore, nel bene e nel male, mi ha reso quello che sono oggi... un essere umano con tanti limiti ma, consapevole che nella vita, oltre alla libertà, va ricercata la fede... qualsiasi essa sia, la fede ti dà la forza di continuare a camminare anche se le tue ginocchia sono ormai rotte". "Figli di nessuno" e' il decimo album di inediti di Fabrizio Moro, in uscita il 12 aprile per Sony Music. Il momento peggiore e mi chiedevo come avrei fatto. "Io sono sempre stato un ottimista e mi sono sempre fissato degli obiettivi e grazie alla fede sono riusciti a raggiungerli". Nella title track del disco cito i 'pezzi di fango': sono un tipo, non una figura precisa.

Moro si coccola tra le mani l'album: "Per me è un disco benedetto: - spiega - ogni volta che mi mettevo al piano o alla chitarra usciva qualcosa, come se una mano dall'alto mi frugasse nella testa e tirasse fuori tutto".

"Figli di nessuno" è stato anticipato dal singolo "Ho bisogno di credere", che sta per tagliare il traguardo dei 2 milioni di clic su YouTube. "Nei momenti di pressione mi affido molto a Dio". Il 12 ad Acireale (Catania), il 18 e 19 a Roma, il 26 a Milano.

Altre Notizie