MotoGP | GP Austin: Ritirato il #69 di Nicky Hayden

MotoGP, ritirato definitivamente il 69 di Nicky Hayden

MotoGP, GP Austin. Hayden, il numero 69 è stato consegnato alla famiglia di Nicky

In una cerimonia molto emozionante, alla quale hanno partecipato molti membri della famiglia, tra cui il padre Earl, il promoter della MotoGP Carmelo Ezpeleta ha spiegato le ragioni che hanno portato alla decisione di conferire questo onore a "Kentucky Kid".

"Fin dall'inizio, dopo averlo perso, pensavamo che fosse un qualcosa che dovevamo fare perché Nicky era speciale per tutti noi" ha detto Ezpeleta. "Sapere che è stato ritirato dalla MotoGP, il top del nostro sport, significa molto, perché mantiene viva l'eredità di Nicky" ha concluso. Tutti noi soffriamo della malattia di amare le corse motociclistiche e alcuni rimarranno nei nostri cuori per sempre. Nicky ha avuto molto successo in pista, ma penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che ha fatto altrettanto fuori dal circus. "È qualcosa di cui, come famiglia, siamo più orgogliosi". - Stavamo parlando di quando abbiamo elevato Nicky a Legend a Valencia, e questa volta, da quando abbiamo perso Nicky in Italia, pensavamo di dover fare qualcosa perché era qualcosa di speciale per tutti noi durante il suo tempo trascorso con noi. Il rapporto con lui, il suo apporto alla categoria sono stati fantastici.

"Il numero 69 è speciale per la nostra famiglia: ci ha corso mio padre e Nicky lo ha usato per tutta la sua carriera, quindi ha un grande significato per noi. Ed è stato un grande onore avere Nicky come parte della nostra storia".

Il numero 69, infatti, è sinonimo di Nicky Hayden e adesso rimarrà per sempre così per onorare il campione del mondo MotoGp del 2006.

I primi successi di Hayden arrivarono nel 2003 quando conquistò il podio come esordiente e nel 2005 vinse il suo primo Gran Premio. Il pilota americano è morto il 22 maggio 2017, a seguito di un incidente avvenuto a Misano Adriatico cinque giorni prima.

Altre Notizie