Tudor: "Se la Spal avesse incontrato prima la Juve, probabilmente avrebbe perso"

Serie A Roma Udinese

Serie A Roma Udinese +CLICCA PER INGRANDIRE

I gol saranno una conseguenza e in questo finale di stagione saranno decisivi. Faccio i complimenti anche ai miei ragazzi e guardiamo avanti. Prima l'Udinese giocava meglio: "Non direi, è normale che una squadra con grandi campioni come la Roma anche in un momento brillante in casa sua a tratti ti schiacci, ce l'abbiamo messa tutta per tentare di pareggiarla alla fine, abbiamo avuto un'occasione con Lasagna e Teodorczyk, l'1-1 sarebbe stato perfetto, però non è andata".

Da ex difensore, come valuta l'errore di Samir sul gol? Bisogna giocare e non aspettare il fischio. Su cosa lavorerebbe come priorità tra i difetti? "Mi servirebbe un mese di lavoro, ma non c'è tempo e dobbiamo adattarci". Dopo il Sassuolo ci saranno dieci giorni per lavorare, mi piacerebbe dare un po' di intensità che a questa squadra serve. Chi mi fa più paura tra Lazio e Atalanta?

Quota salvezza che si alza? "Non mi piace guardare la classifica, mi concentro su cosa posso campare e sui punti che siamo in grado di fare". La Spal è stata brava e anche fortunata per il calendario, ma va bene così. Il bosniaco spiega come è cambiata la partita: "Gli ingressi di Florenzi e Pellegrini hanno fatto la differenza". Dispiace solo aver concesso gol in quel modo strano, è la prima volta che mi succede, che un giocatore si fermi e si prenda gol in quel modo. Ho visto miglioramenti di gioco.

Altre Notizie