Palestina, raid aerei di Israele su Gaza

Due razzi da Gaza verso Tel Aviv. Israele: «Hamas è responsabile»

L'aviazione israeliana ha bombardato Gaza: più di cento gli obiettivi colpiti

Israele ha cominciato a colpire obiettivi a Gaza per rappresaglia contro i due razzi lanciati verso Tel Aviv poche ore prima dalla Striscia. Razzi che sarebbero in possesso della Jihad islamica a Gaza. Lo ha annunciato il portavoce dell'esercito israeliano citato dal Jerusalem Post. Si apprend epoi che prudentemente sono state "rinviate" le proteste che dal 30 marzo del 2018 ogni venerdì vedono i palestinesi della Striscia di Gaza manifestare a ridosso della barriera al confine con Israele.

Era dalla guerra del 2014 che non suonavano le sirene di allarme a Tel Aviv.

Fonti della Difesa israeliane riferiscono che il sistema di difesa Iron Dome ha intercettato parte dei missili lanciati verso il Paese. "Aerei da combattimento, elicotteri da attacco e l'aviazione israeliana - riferisce in una nota l'alto comando militare - hanno lanciato un attacco congiunto contro un centinaio di postazioni dell'organizzazione terroristica Hamas nella Striscia di Gaza". Ma Israele e Hamas dopo ore di trattative segrete mediate dall'intelligence egiziana hanno raggiunto un cessate-il-fuoco a Gaza che dovrebbe scongiurare una escalation. "Mai!". Naftali Bennett, un membro del gabinetto di sicurezza di Netanyahu (in competizione contro di lui all'interno del centrodestra nelle elezioni incombenti) ha chiesto l'eliminazione dei capi di Hamas: "È arrivato il momento di sconfiggere Hamas una volta per tutte", ha detto giovedì.

Altre Notizie