Tragedia in Serie A, muore un tifoso sugli spalti durante Cagliari-Fiorentina

Cagliari, tifoso morto d'infarto allo stadio. Vergognosi cori ultrà Fiorentina:...

Vittima di un malore, tragedia alla Sardegna Arena. I “tifosi” della Fiorentina: “Devi morire”

Ha avuto un malore durante gli ultimi minuti della gara e non c'è stato nulla da fare.

. Immediatamente soccorso dal personale sanitario, all'uomo è stato praticato a lungo il massaggio cardiaco e con il defibrillatore, ma purtroppo inutilmente. È stato ricoperto con un telo bianco nel piazzale della curva sud con il personale del 118 e i vigili del fuoco che hanno tentato l'impossibile per salvarlo.

Prepartita alla Sardegna Arena nel segno di Davide Astori, indimenticato difensore di Cagliari e Fiorentina, scomparso un anno fa. Una tragedia che ha fatto passare in secondo piano la maiuscola prestazione dei rossoblù sulla viola battuta 2 a 1 in trasferta.

"Il calcio é diventato schifoso". Al Cagliari si aggiunge dunque anche la Fiorentina: "La Fiorentina è vicina ai famigliari e a tutti i tifosi cagliaritani per la tragica scomparsa di Daniele Atzori". Era iniziato tutto bene, i cori per Astori.

Aggiungendo: "Ero felice poi questo gruppo ha iniziato ad offendere i cagliaritani e la città di Cagliari". Me ne sarei andato via volentieri, poi la tragedia - dice all'Adnkronos Fausto Tagliabracci presidente del club Scoglio-Nati Viola di Portoferraio, che ieri sera era a Cagliari-. "Devi morire.devi morire". Beh il giovane sardo di 45 anni è morto!

"Il calcio non può permettersi di diventare veicolo di messaggi di odio e violenza, e le istituzioni sportive, di fronte a questo grave episodio, non possono rimanere inermi, perché si renderebbero complici e istigatrici delle tifoserie violente - afferma il Codacons - Per tale motivo chiediamo alle autorità sportive e alle istituzioni di adottare provvedimenti immediati e, se confermati i fatti così come riportati dalla stampa, disporre sanzioni pesantissime nei confronti dei tifosi della Fiorentina, disponendo che le partite della squadra siano disputate a porte chiuse per almeno un mese - conclude l'associazione".

Altre Notizie