Antibiotico-resistenza, in Italia oltre 10mila morti ogni anno

Antibiotici

Superbatteri in Italia, ancora record di morti. I dati choc

Questo quanto è emerso da una indagine presentata a Milano nel VII Congresso Internazionale AMIT. Marco Tinelli, Tesoriere, e dal Prof.

Ma a causa della capacità naturale di modificare il proprio corredo genetico i microbi sono in grado di sviluppare dei forti meccanismi di difesa nei confronti proprio degli antibiotici; questo determina purtroppo che un antibiotico che utilizzato in precedenza e si era mostrato efficace nei confronti di un particolare batterio, perde la capacità di combattere e uccidere questo microrganismo; questo limita in maniera esponenziale e problematica le opzioni di cura e la qualità della vita delle persone che si ammalano e che non riescono a curarsi in modo adeguato e guarire.

I dati 2017 dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) e del Centro Europeo per il Controllo delle Malattie Infettive (Ecdc) affermano che, a causa della resistenza dei batteri agli antibiotici, si verificano 671.689 casi di infezioni, a cui sono attribuibili 33.110 decessi. Nel 2050 le infezioni batteriche saranno la principale causa di decessi.

Tinelli ha aggiunto che ciò che non fa dormire sonni tranquilli, è che anche una persona che non ha mai assunto antibiotici può contrarre delle infezioni da batteri farmaco-resistenti. Il direttore generale Iniziative speciali dell'Oms, Ranieri Guerra, presenterà le strategie per contrastare l'antibiotico-resistenza a livello mondiale; la direttrice di Malattie infettive dell'università di Verona, Evelina Tacconelli, si soffermerà sulla situazione europea; la direttrice di Malattie infettive dell'università di Nancy, Céline Pulcini, farà il punto sulla strategia in Francia; il direttore del Dipartimento di prevenzione sanitaria del ministero della Salute, Francesco Maraglino, illustrerà le iniziative in Italia; il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, parlerà di come l'industria internazionale e italiana sta gestendo le emergenze infettive e quali nuovi farmaci sono attesi sul mercato tricolore. Su 9 milioni di ricoveri in ospedale, ogni anno si riscontrano da 450.000 a 700.000 casi, pari al 5-8% di tutti i pazienti ricoverati, soprattutto quelli assistiti nei reparti di area critica. Di queste infezioni il 63% risultano essere infezioni correlate all'assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Le cause dell'antibiotico-resistenzaTra le cause principali dell'antibiotico-resistenza vi è sicuramente la scarsa tendenza a lavarsi frequentemente le mani.

Mani poco pulite, abuso di antibiotici anche nel mondo animale, troppo turnover di pazienti in ospedali e residenze anziani per i pochi posti letto. Questa è particolarmente rilevante in Italia, dove l'uso delle soluzioni alcoliche usate come detergenti risulta essere tra i più bassi nella Unione Europea secondo un report dell'ECDC.

Altre Notizie