Milan, clima teso tra Saint-Maximin e il Nizza: la situazione

Allan Saint Maximin Nizza Milan

Allan Saint Maximin

C' è aria pesante in casa Nizza a causa delle ultime nuove riguardanti Saint-Maximin: il giocatore infatti, non si è presentato al raduno di Sabato con il resto della squadra per recarsi ad Angers.

Il tecnico del Nizza, Patrick Vieira, aveva fissato il ritrovo alle 8 presso la sede del società rossonera. Jean-Philippe Gilardi, medico sociale del Nizza, si è recato presso l'abitazione del giocatore mentre il Nizza decollava alla volta di Angers e dopo aver vistato Saint-Maximin, ha constatato che il giocatore era in grado di partire insieme ai compagni. "Non aveva nemmeno qualche linea di febbre", ha dichiarato un infuriato Vieira, che ha poi aggiunto: "La decisione l'ha presa lui in maniera arbitraria, nulla di concordato con l'allenatore né con i dottori". L'esterno del Nizza era stato cercato dal club rossonero nel mercato di gennaio ma la proprietà transalpina ha deciso di rinviare tutto in estate. I giocatori spesso hanno regole interne molto ferree, sarebbe il caso forse di regolamentare anche questo, in modo da evitare incomprensioni del genere, con il rischio che tutto ciò si possa ripetere anche in un altro club. Ho fatto un solo allenamento con la squadra venerdì e ho ancora male, oltre ad essere malato. E c'è stato un grosso fraintendimento da parte di mio fratello delle parole dell'allenatore.

Secondo l'entourage di Saint-Maximin, il calciatore sarebbe stato colpito da una forma di gastroenterite, ma la versione cozzerebbe con quanto accaduto alla presenza del medico sociale, che fornendogli un farmaco contro il vomito avrebbe ricevuto risposta negativa dal diretto interessato. Allan non è uno che mente, il problema si risolverà internamente e accetterà le sanzioni che il club vorrà applicare. "Potrei avere molti difetti ma la disonestà non è tra questi", il significato del suo messaggio.

Altre Notizie