Palermo, l'ad Facile: "La proprietà vuole lasciare. Stipendi? Pagamenti quasi certi"

Palermo, l'ad Facile: "La proprietà vuole lasciare. Stipendi? Pagamenti quasi certi"

Rino Foschi e Daniela De Angeli, direttore amministrativo del club, volata in fretta e furia ieri a Milano, potrebbero risultare figure decisive per il salvataggio del Palermo.

Dopo Palermo-Foggia del 4 febbraio, finita zero a zero, Giuseppe Bellusci si è presentato ai microfoni quasi al collasso nervoso, al termine di una partita in cui la squadra è stata fischiata mentre quattro giocatori sono finiti a terra con i crampi: "Siamo soli e così non va bene, di chi è il Palermo?".

"La fumata bianca è attesa per oggi". "Foschi, che assumerà la carica di presidente dell'Unione sportiva Città di Palermo, si rallegra per la conclusione dell'operazione che darà una spinta propulsiva alla squadra per il raggiungimento dei suoi principali obiettivi".

Il fondo York Capital Management è irremovibile nella propria volontà di non concedere alcunché agli attuali proprietari del Palermo, ma sulla stessa linea sembrano trovarsi anche Carisma spa e gli altri soggetti che in questi giorni hanno trattato per l'acquisizione della società. "Dopo una lunga riflessione - continua la nota - Sport Capital Group ha concordato la vendita della squadra di calcio Città di Palermo". A seguire discussioni con gli investitori e i risultati di ulteriori due diligence, il Consiglio ha deciso che il club sarebbe stato più adatto a un altro proprietario.

Maurizio Zamparini e i suoi legali pressano Facile per invalidare il contratto e far tornare la società nelle mani dell'imprenditore friulano. Con questo sistema Foschi e la De Angeli avrebbero il titolo legale per trattare l'eventuale cessione con i vari gruppi interessati. Poi è finito ai domiciliari e adesso sta cercando di vendere nuovamente il Palermo, che nel frattempo non ha un soldo in cassa e rischia seriamente di non potersi iscrivere al prossimo campionato. La situazione resta complicata, anche perché il tempo stringe.

Altre Notizie