Conte: "Bene incontro con Juncker"

Ue, Conte a Strasburgo:

Conte: “Juncker verrà a Roma ad aprile”

"Occorre procedere con strumenti di finanziamento comune a livello europeo", ha detto Conte. "Preparate gli scatoloni, il 26 maggio i cittadini finalmente manderanno a casa questa gente". Ieri, martedì 12 febbraio, in un dibattito in plenaria a Strasburgo sul futuro dell'Europa, Conte ha parlato di "un'occasione preziosa per invertire il processo di distacco fra governanti e governati, che se alimentato può portare all'implosione" del progetto europeo. Certo, il percorso di definizione e di costruzione di un "popolo europeo" ha vissuto momenti significativi di avanzamento. "Di qui l'auspicio che una voce europea unita trovi spazio anche al Consiglio di sicurezza Onu".

Altri importanti passaggi sono stati: "L'inadeguata e insufficiente solidarietà all'interno dell'Ue spiega anche perché l'Europa fatichi e tardi ad essere più equa e sociale". "La governance economica europea deve tenere conto dell'esigenza di bilanciare crescita e stabilità". Lotta contro la disoccupazione e sostegno alla crescita, sono, per Conte, due priorità assolute.

È durato oltre mezz'ora il colloquio tra il premier Conte e il presidente della Commissione Ue, Juncker che, ad aprile, verrà a Roma.

"L'incontro è andato molto bene e il 1 aprile il presidente Juncker verrà a Roma" per un nuovo bilaterale.

Altre Notizie