L'Inter ha tolto la fascia di capitano a Icardi

Portoni in faccia

Portoni in faccia

L'allenatore nerazzurro ha fatto luce sul caso Icardi, che in queste ore sta scuotendo l'Inter.

La decisione presa nel mezzo della bufera per il rinnovo del contratto.

I grandi club esteri pronti ad approfittarne e a garantire all'ormai ex capitano nerazzurro l'ingaggio da lui richiesto di certo non mancherebbero, chissà quindi che il 13 febbraio del 2019 non possa rappresentare l'inizio della fine dell'avventura di Icardi all'Inter. È stata una decisione difficile, dolorosa, assolutamente condivisa da tutte le componenti e presa per il bene dell'Inter e della squadra. Vogliamo dare al ragazzo tutta la qualità di calciatore che ha. "Ci sono situazioni nel calcio, nella vita, che non ripassano più". "Nei prossimi giorni ci sarà possibilità di chiarire con chi di dovere per quanto mi riguarda questo discorso finisce qui". Ci sono situazioni, nel calcio e nella vita, che non ripassano più. Ma non prendere mai gol in casa e andare a vincere in casa dello Spartak Mosca, in un ambiente che io conosco bene, non è affatto semplice.

L'accordo però non c'è stato. "Ora si spera che la squadra reagisca nel modo giusto". 110 milioni di euro rappresentano infatti una cifra tutt'altro che elevata per un giocatore della sua caratura, visti soprattutto i prezzi circolati negli ultimi anni. "Domani abbiamo la prima prova e la dobbiamo superare".

Altre Notizie