Lega: "Servizio civile obbligatorio per chi ottiene il reddito di cittadinanza"

Un anno di servizio civile obbligatorio per i giovani che chiedono il reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza, Lega: servizio civile obbligatorio per i giovani

La Lega vuole introdurre poi un paletto antidivano alla distribuzione del reddito di cittadinanza.

Intanto Cristina Grieco, coordinatrice degli assessori regionali al Lavoro, denuncia in commissione: "Con il decretone i fondi per la riforma dei centri per l'impiego, utili in ottica del reddito di cittadinanza, sono stati dimezzati rispetto allo stanziamento previsto in manovra". Arriva al Senato, come preannunciato, un pacchetto di emendamenti della Lega al decretone. La proposta di modifica stabilisce che "almeno uno dei componenti abbia corrisposto, nei dieci anni precedenti, imposte e contributi da lavoro, in un qualsiasi importo e per almeno 24 mesi, anche non continuativi".

Un anno di servizio civile obbligatorio per i giovani, fra i 18 e i 28 anni, richiedenti il reddito di cittadinanza.

Nello specifico, la norma interessa coloro che non hanno mai svolto il servizio civile e prevede una "presenza media settimanale di 25 ore".

La gestione viene delegata dal dipartimento per i Giovani alle Regioni, mentre ai centri per l'impiego spetta il controllo.

La Lega punta a inserire paletti piu' rigidi per l'accesso degli stranieri al reddito di cittadinanza. Questo emendamento andrebbe a penalizzare pesantemente le attivita' produttive del Mezzogiorno, che hanno bisogno di strumenti per risollevarsi e tornare competitive, e l'aumento dell'occupazione. "Resto basita e quasi sconcertata nell'apprendere di un emendamento al Dl reddito di cittadinanza e quota 100 presentato dal capogruppo della Lega, Massimiliano Romeo, che prevedrebbe la non cumulabilità dell'incentivo per l'assunzione di beneficiari del reddito di cittadinanza con quello per le imprese del Sud che assumono gli under 35", ha scritto in una nota ufficiale il ministro per il Sud Barbara Lezzi.

Il Reddito di Cittadinanza è legge, ma i contorni non sono ancora completamente definiti, visto che all'esame del Parlamento ci sono gli emendamenti al decreto.

Altre Notizie