La sfuriata di Ultimo, secondo classificato, contro i giornalisti: "Rompete il ca***"

Loredana Bert

Loredana Bert

In una platea incandescente come quella di Sanremo è purtroppo facile perdere del tutto il senso della misura.

Scopriamo chi sono stati gli artisti assenti e per quale motivo potrebbero aver disertato lo special di Domenica In dedicato al Festival di Sanremo 2019. Sui social è circolata poi una tabella che assegnerebbe al rapper italo-egiziano il 38,9% delle preferenze sommando televoto (14,1%) e Giurie (63,7%) seguito da Ultimo con il 35,6% (46,5% dal Televoto e 24,7% delle Giurie).

L'ha presa molto bene Ultimo il secondo posto al Festival di Sanremo, talmente bene che da quando è stato proclamato vincitore Mahmood non si dà pace. Poi ha spiegato con più serenità il suo punto di vista: "Io punto all'eccellenza, quindi è normale che ci sono rimasto male. La mia vittoria sono i live e le persone che si riconoscono in quello che scrivo".

Assenti giustificati, invece, Arisa e il trio de Il Volo: la cantante di origini lucane è afflitta già da ieri da una forte influenza mentre i "tenorini" sono dovuti scappare all'estero (ma hanno registrato un simpatico video messaggio per Domenica In). Poi, dice "sono contento che abbia vinto il ragazzo Mahmood", e di fronte al rumoreggiare della sala stampa per l'uso di quell'espressione, "il ragazzo Mahmood", Ultimo esplode: "Sapete perché non mi sta bene? - dice rivolto ai giornalisti - Perché voi avete solo questa settimana per sentirvi importanti, e rompete il c...".

Nel rush riservato alla terna finale il peso del voto da casa era del 50%, mentre quello della sala stampa era del 30% ed infine il restante 20% era riservato alla giuria d'onore: ebbene queste due ultime componenti sono riuscite a sovvertire il volere popolare, manifestato anche in maniera piuttosto netta. "Non son arrabbiato, ce l'ho con me stesso, sono amareggiato perchè io punto all'eccellente". Da casa eravamo il quadruplo rispetto agli altri. Per me fare musica è una passione, prima che un lavoro. "Dalla parte vostra per sempre". Sono sincero, non sono uno che, al contrario di altri, ha bisogno di crearsi un velo di finzione davanti.

Altre Notizie