Bitcoin, l’Exchange QuadricaCX in bancarotta per colpa di una password

Bitcoin: muore fondatore di un Exchange, 190 milioni congelati

Bitcoin, Gerald Cotten muore a 30 anni: solo lui aveva password per sbloccare 150 milioni di dollari

Il trentenne Gerald Cotten, fondatore di uno dei più grandi siti al mondo di scambio di criptovalute, QuadrigaCX, è morto improvvisamente in India due mesi fa portando per sempre con se' le chiavi di accesso alla piattaforma. I moltissimi investitori che si erano affidati al servizio per la gestione delle proprie monete digitali rischiano così di vedere andare in fumo tutti i Bitcoin o le altre criptovalute depositate sul sito.

Circa 190 milioni di dollari sono bloccati sull'Exchange di criptovalute canadese QuadrigaCX, con la piattaforma che risulta inaccessibile perché il fondatore, Gerald Cotten, ha perso la vita alla fine dello scorso anno senza aver mai comunicato a nessun altro la password per accedere portale dal laptop principale. Da quel giorno, qualsiasi operazione su QuadrigaCX diventa di fatto impossibile. Una di queste prevedeva l'accesso solo dal computer personale del giovane Gerald. "E da quando il fondatore è morto, nessuno è più riuscito ad accedere alla piattaforma".

Si tratta di una storia singolare quanto inquietante e che ha lasciato nel panico centinaia di investitori del web. E ancora non è chiaro come sarà possibile risolvere la situazione.

"I produttori cinesi invece - spiega Natasha Kaneva alla Bloomberg - possono spendere molto meno, la stima è circa 2400 dollari per Bitcoin, facendo accordi diretti con i produttori di energia che cercano di vendere l'elettricità in eccesso, come i produttori di alluminio". Che, per la precisione, significa: 26.500 Bitcoin, 11.000 Bitcoin Cash, 11.000 Bitcoin SV, 35.000 Bitcoin Gold, 200.000 Litecoin e 430.000 Ethereum.

"Il computer che Gerry usava per gestire l'azienda è criptato e io non ho idea di dove sia la password ne' l'ho trovata". Dopo il processo, avvenuto in Nuova Scozia, durante il quale la donna ha esibito il certificato di morte dell'ormai deceduto compagno, la vedova ha deciso di ingaggiare un esperto in sicurezza informatica per aiutare le autorità e coloro che avevano investito sulla piattaforma.

Altre Notizie