Diabete, cancro e infarto: i super cibi che proteggono dal rischio

ANSA        
          +CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

A confermare ulteriormente questo fatto è arrivato anche lo studio condotto da Andrew Reynolds dell'Università di Otago in Nuova Zelanda.

Come riporta l'Ansa, lo studio consiste in una meta-analisi multipla, la revisione di 185 studi per un totale di 135 milioni di persone e 58 trial clinici e 4.635 adulti partecipanti.

Ebbene, il risultato è sorprendente: con circa 8 grammi in più di media di consumo di fibre al giorno, i rischi di morti premature legate a tumori, cancro al colon (o altri al seno, esofago o prostato), diabete, ictus o infarti calano dal 5 al 27%.

Naturalmente si tratta delle fibre naturali, quelle presenti negli alimenti e non assunte grazie a integratori.

Che la fibra alimentare sia una componente indispensabile per la salute dell'organismo, è cosa nota da sempre.

Bastano invece 15 grammi di cereali integrali al giorno per ridurre i rischi di morte per malattie come cancro, infarto e ictus dal 13 al 33 per cento. Assunzioni più elevate di cereali integrali sono state associate a una riduzione del 13-33% del rischio di NCD che si traduce in 26 morti in meno per 1.000 persone per mortalità per tutte le cause e sette casi in meno di decessi per malattia coronarica per 1.000 persone.

"I benefici per la salute generati dalle fibre sono supportati da oltre 100 anni di ricerche sulla chimica, le proprietà fisiche, la fisiologia e gli effetti sul metabolismo".

"La rottura delle fibre nell'intestino crasso da parte dei batteri residenti ha ulteriori effetti ad ampio raggio, inclusa la protezione dal cancro del colon-retto" ha sottolineato il professor Jim Mann. A dirlo è la scienza, un nuovo studio ha infatti dimostrato i benefici offerti da un elevato consumo di fibre alimentari (di cui sono ricchi, ad esempio, i legumi) e cereali integrali. Resta confermata la conclusione dello studio che sottolinea l'importanza dell'apporto di fibre e cereali integrali nella dieta.

Altre Notizie