Amazon sta lavorando ad un servizio di gaming in streaming proprietario?

PER INGRANDIRE

PER INGRANDIRE

In Italia sta arrivando PlayStation Now e anche le future PS5 e Xbox Two sono interessate sempre di più a un servizio dedicato ai videogiocatori, che permetta di giocare a centinaia di titoli on demand senza il bisogno di una console, o di scaricare enormi quantità di dati che vanno a ingombrare spazio sul disco fisso. I giganti del mondo della tecnologia sono impegnati a non rimanere ai margini in quest'area che si evolverà nei prossimi anni.

Stando ad un'indiscrezione lanciata da The Information, Amazon si troverebbe attualmente al lavoro su un servizio di gaming in streaming proprietario, sulla falsariga dei già annunciati Project xCloud di Microsoft e Project Stream di Google. Insomma, un modello di business che ricorda la cara vecchia tv, ma applicato allo streaming online.

Amazon ha già provato ad imporsi nel mercato videoludico, ma l'operazione non può ancora considerarsi del tutto riuscita. L'azienda non ha esitato a mettere un miliardo di dollari sul tavolo per acquistare Twitch, la piattaforma di streaming di videogiochi. Si tratta di una piattaforma di gioco cloud.

Dopo Amazon Prime Video e [Amazon Music- /Amazon-Music-Unlimited-Europa-quanto-costa-come-funziona-rivale-di-Spotify], oltre al servizio in abbonamento per gli ebook Kindle, Jeff Bezos continua la sua opera di ampliamento dell'offerta, diversificando i vari servizi per settore e tipologia di utenti. Inoltre, i giochi saranno ospitati in server cloud che non richiederanno specifiche hardware ultrapotenti per essere giocati sul vostro PC.

Altre Notizie