Battisti partito dalla Bolivia: arriva alle 12,30 a Ciampino

Cesare Battisti il figlio di Bolsonaro a Salvini

Arrestato Cesare Battisti

Il Falcon che ha riportato in Italia Cesare Battisti, l'ex terrorista dei Pac arrestato in Bolivia, è atterrato all'aeroporto militare di Ciampino intorno alle 11.30, come previsto.

Cesare Battisti non ha partecipato materialmente né alla rapina che ebbe come risposta l'omicidio Didone né all'uccisione di Torregiani: fu condannato perché apparteneva ai Pac che rivendicarono l'attentato, e perché il pentito Pietro Mutti - ex componente dei Pac e pentito, nonché principale accusatore di Battisti nel processo culminato con le condanne in contumacia all'ergastolo del 1985 e del 1991 - disse, quando Battisti era già evaso dal carcere e scappato in Messico, che il terrorista aveva preso parte alle riunioni preparatorie degli omicidi Torregiani e Sabbadin, dicendosi favorevole alla strategia di colpire i negozianti che avevano ucciso dei rapinatori. Fatto sta che Battisti ha lasciato Cananeia, l'isola sulla costa di San Paolo, la sua ultima residenza, indisturbato: "forse la polizia locale era convinta che avesse aspettato l'estradizione a casa e non ha controllato" è stato sottolineato. Intanto un aereo del governo italiano con uomini dell'Aise - l'intelligence dell'estero il cui contributo è stato fondamentale per arrivare all'arresto di Battisti - e investigatori della Polizia è già decollato per la Bolivia. È stato portato in caserma mentre gli investigatori arrivati dall'Italia lo tenevano d'occhio.Allora ha capito che era finita e ha tirato fuori dalla tasca il documento brasiliano con il suo vero nome. Ad attenderlo c'erano il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e quello della Giustizia, Alfonso Bonafede. "Se torna in Brasile cercheremo di fare qualcosa, dobbiamo aspettare e vendere cosa succederà" [Perché Battisti non sconterà l'ergastolo].

Ma l'intesa con il Brasile che escludeva l'ergastolo, conclusa all'indomani della cattura di Battisti dopo una tentata fuga sempre in Bolivia, restava in piedi.

Cesare Battisti rientrerà in Italia nelle prossime ore, con un volo in partenza da Santa Cruz e diretto a Roma, dove dovrebbe atterrare lunedì nel pomeriggio.

Da qui vengono organizzati pedinamenti per tenerlo costantemente sotto controllo. C'e' anche un video che lo ritrae pochi minuti prima del fermo, maglietta con le maniche corte, occhiali scuri, barba e baffi per camuffarsi, camminava tra i negozietti con passo spedito. Lo fa sapere una nota della Farnesina. "Si e' trattato di una concreta azione al servizio della giustizia; un'azione corale e condivisa portata avanti con determinazione e discrezione, in uno stretto raccordo di fiducia reciproca e collaborazione con tutte le competenti autorita' italiane, incluse le nostre Ambasciate a Brasilia e a La Paz".

Altre Notizie