Cori razzisti, il Napoli sfida Salvini: ci fermiamo in caso di ululati

Ancelotti

Ancelotti

Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini stamattina su radio 24 risponde ad una domanda sulla decisione del napoli di smettere di giocare in caso di cori razzisti.

Il Napoli, all'ANSA, si mostra perplesso sull'idea di non fermare le partite per cori razzisti avanzata da Salvini e ribadisce la propria linea. Confermando la "linea illustrata da Ancelotti", che aveva annunciato uno stop dei giocatori se dagli spalti fossero arrivati ululati o slogan razzisti. Il Napoli continuerà a portare avanti la sua linea schierandosi contro Salvini. Il dibattito è seguito anche dal presidente del club azzurro, Aurelio De Laurentiis, che viene informato in questo periodo in cui è a Los Angeles per impegni cinematografici.

Altre Notizie