Norvegia, rapita moglie di miliardario: chiesti 9 milioni di riscatto in criptovaluta

Norvegia, rapita moglie di miliardario: chiesti 9 milioni di riscatto in criptovaluta

Rapita la moglie di un miliardario norvegese

La moglie di uno degli uomini più ricchi della Norvegia è stata rapita, secondo quanto spiegato dalla polizia il 9 gennaio.

Anne-Elisabeth Falkevik Hagen, 68 anni, è scomparsa dalla sua casa di Akershus, vicino a Oslo, il 31 ottobre, la polizia ha confermato però la notizia solo oggi. Secondo l'investigatore Tommy Brøske, nella casa della coppia sarebbe stata trovata una richiesta di riscatto, accompagnata da minacce di ritorsione nel caso in cui il riscatto non venisse pagato. Lo ha annunciato la polizia norvegese.

Eppure, per strano che possa sembrare, il fenomeno non è più una rarità. Inoltre, è decentralizzata e garantisce l'anonimato: la sua caratteristica principale è proprio la garanzia di riservatezza totale per le parti coinvolte nelle transazioni. Il primo episodio del genere si era verificato nel 2015, quando un gruppo aveva rapito un cittadino canadese in Costa Rica, chiedendo mezzo milione di dollari in bitcoin in cambio della liberazione dell'ostaggio. Con una fortuna stimata di 1,7 miliardi di corone (174 milioni di euro). Per sgominare questa banda, molto esperta nelle nuove tecnologie digitali, le forze dell'ordine norvegesi hanno chiesto collaborazione anche all'Interpol e ad Europol: un'ampia operazione di polizia sarebbe in corso in queste ore in tutta la Norvegia. Dall'essere casi isolati, nel 2018 i sequestri con richieste di riscatto in criptovaluta sono stati almeno uno al mese, secondo quanto emerge da un report pubblicato quest'estate dalla società di consulenza londinese Control Risks, specializzata in sicurezza privata e internazionale. Si tratta di Anne-Elisabeth Falkevik Hagen, moglie 68enne del miliardario Tom Hagen.

Altre Notizie