Reddito di cittadinanza: ecco le auto che impediscono di riceverlo

Il tetto al reddito di cittadinanza: se lo chiederanno in troppi, l’assegno sarà più basso

Reddito di cittadinanza e quota 100: tutti i numeri, ecco quanto spetta

Per un intero anno il costo è di 8,14 miliardi. Si sale poi a un minimo di 650 euro e massimo di 1.200 in presenza di un mutuo.

Tra le differenze con la vecchia misura ce ne sono tante discutibili e che infatti sono state criticate. In pratica con una famiglia di sei persone con quattro minori non si prende il Rdc se si ha un reddito superiore a 1.050 euro al mese. Ovvero al 'secondo giro', dopo una pausa di un ulteriore mese per verificare che il beneficiario abbia ancora i requisiti per accedere all'assegno mensile. La bozza del decreto legge circola già da diversi giorni, con alcune disposizioni che interessano i nuclei familiari con vetture piuttosto recenti. Quando ha dovuto arrendersi all'evidenza della fregnaccia, ha inventato la categoria dei lungosoggiornanti per non dire in pubblico la parola "stranieri" e salvare la faccia con la regola dei dieci anni di residenza continuativa in Italia per percepire il reddito di cittadinanza. Il valore del reddito familiare deve essere inferiore a 6.000 euro annui moltiplicati per il parametro della scala di equivalenza in base al numero dei figli, se la casa è di proprietà; se la casa è in locazione, la soglia è di 9.360 euro.

Attenzione anche al patrimonio immobiliare diverso dall'abitazione principale, che non deve essere superiore a una soglia di 30.000 euro, box auto inclusi. Il divieto vale per tutti i componenti del nucleo familiare. Questi massimali sono incrementati di 5mila euro per ogni componente con disabilità. Allo stesso tempo, ai beneficiari che avviano un'attività lavorativa autonoma o di impresa individuale entro i primi 12 mesi di fruizione del beneficio è riconosciuto in un'unica soluzione un beneficio addizionale pari a sei mensilità, pari dunque ad un massimo di 4.680 euro. E comunque non potrà avere un autoveicolo di cilindrata superiore a 1.600 c.c. o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 c.c. immatricolati nei due anni antecedenti la richiesta. Se viene prorogato il reddito per altri 18 mesi bisognerà accettare l'offerta ovunque. Inoltre, circa il 65% delle famiglie beneficiari ha minori o disabili a proprio carico, il che restringe ulteriormente il campo per quanto riguarda le offerte lontane dal luogo di residenza. Un'integrazione di 150 euro è prevista anche per il mutuo. Ma, testo alla mano, ce ne sono anche molte che introducono meccanismi interessanti. Anche per la pensione di cittadinanza il beneficio sarà integrativo rispetto ai redditi che ha la famiglia.

PENSIONE CON QUOTA 100: per il triennio 2019-2021 si potrà andare in pensione anticipata con 62 anni di età e almeno 38 di contributi. Di fatto quindi il vantaggio è di due mesi. Per il 2019 e il 2020 è autorizzata una spesa di 250 milioni per le professionalità necessarie ad organizzare l'avvio del Rdc. In un altro comma il decreto prevede anche uno stanziamento di 20 milioni a valere sul fondo del reddito di cittadinanza "per permettere ai beneficiari di presentare la domanda attraverso l'assistenza dei Caf convenzionati con l'Inps". La domanda per il sussidio prevede la compilazione di un modulo, predisposto dall'Inps, ossia l'Istituto che dispone di tutte le informazione e i dati contenuti nella dichiarazione necessaria ai fini Isee.

Altre Notizie