In arrivo gli incentivi per le auto elettriche

Manovra: ok incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina

Manovra, dal 2019 incentivi ad auto elettriche e tasse per chi inquina

Chi acquista tra il 2019 e il 2021 un veicolo nuovo "è tenuto al pagamento di una imposta parametrata al numero di grammi di biossido di carbonio emessi". Lo si legge in un emendamento alla legge di bilancio, che è stato riformulato e approvato in commissione Bilancio. Fino a 6.000 euro di incentivi (da 1.500) per l'acquisto di auto elettriche, ibride e a metano e poi quella tassa, un'altra, l'ennesima, anche se una tantum, per chi acquista auto nuove (!) nel triennio 2019-2021 calcolata su base direttamente proporzionale alle emissioni di CO2 della vettura acquistata.

"In qualità di promotori della mobilità sostenibile, l'organo direttivo di MOTUS-E ha suggerito più volte al Governo modalità equilibrate per ridurre le emissioni e i livelli di inquinamento locale che sono stati accolti con favore da più parti nelle fasi di presentazione.Tuttavia ora assistiamo ad una deformazione della norma in Aula e, pur sostenendo con vigore il fatto che vada incentivato l'acquisto di auto a basse emissioni, siamo però contrari ad un aggravio di costi per chi acquista auto di dotazione tradizionale".

Ma Crisci continua: "In definitiva un emendamento completamente negativo, perché da un lato si va a colpire l'acquisto di vetture nuove, che per emissioni di Co2 saranno sempre inferiori a quelle, vecchie e inquinanti, in circolazione". Ancora più complicato il discorso per le berline a meno che non si punti sulle versioni meno potenti tra quelle a gasolio come Audi A4 e Mercedes Classe C, ma comunque soggette alla nuova tassa così come tutte le Alfa Romeo Giulia - minimo 300 euro -, Bmw Serie 3 e Volkswagen Passat station wagon alle quali verrà applicato un malus da 150 euro.

Si tratta di una misura già conosciuta e attuata in altri Paesi che premia, in primis, le auto elettriche ma non solo.

"Abbiamo pensato una norma per aiutare chi decide di comprare un'auto ibrida, elettrica o a metano".

L'emendamento che prevede incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina ricalca l'omologo francese. Di contro la penalizzazione di autovetture Euro 6 porterebbe le seguenti conseguenze: "un rallentamento del rinnovo del parco senza eliminare le vetture più inquinanti e comporterebbe inoltre un minore gettito di Iva e Ipt dovuto ad una riduzione del mercato che non compenserebbe neppure in minima parte il maggior gettito derivante dal 'malus'.la riduzione degli addetti delle concessionarie, che negli ultimi anni hanno pagato il prezzo della crisi con una perdita di posti di lavoro già molto elevata, comporterebbe un ulteriore calo stimabile in parecchie decine di migliaia di addetti". Le imposte invece colpirebbe circa un milione e 350 mila acquirenti. Le auto elettriche (100%) fino a 6000 euro.

Altre Notizie