La fatturazione elettronica presentata alle imprese di Confartigianato

Fattura elettronica: più di 360 persone all'incontro al Maggior Consiglio

Fattura elettronica: normativa e i passaggi verso l’obbligatorietà

- far concorrere l'IVA alla liquidazione del mese di gennaio. Ci si attende, dunque, un cambiamento epocale a cui dovranno adattarsi le aziende ed i professionisti italiani, visto che nel resto d'Europa questa regola non vige.

Ma l'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica tra privati non elimina del tutto l'uso delle fatture analogiche che continueranno a coesistere con la fattura elettronica in alcuni casi. Oltre l'80% delle imprese e dei professionisti del terziario associati sono pronti per il passaggio alla fattura elettronica. L'incontro è aperto a chiunque ne sia interessato. Poiché, a fronte di queste molteplici attività, l'emissione giornaliera delle fatture comporta per la società un importante impegno a livello amministrativo, essa chiede se, in sostituzione delle stesse, sia possibile emettere al momento dell'incasso del singolo servizio, la ricevuta (contenente i dati obbligatori), che sarà inviata per e-mail al cliente. Il cliente può pretendere di ricevere comunque la versione cartacea o in formato Pdf?

L'Agenzia delle Entrate ha infatti specificato che per gli acquisti interni per i quali l'operatore IVA italiano riceve una fattura elettronica riportante la natura "N6" in quanto l'operazione è effettuata in regime di inversione contabile, l'adempimento contabile previsto dalle disposizioni normative in vigore prevede una "integrazione" della fattura ricevuta con l'aliquota e l'imposta dovuta e la conseguente registrazione della stessa ai sensi degli articoli 23 e 25 del d.P.R. n. 633/72. "Per esempio - conclude Rossini - il messaggio chiaro passato stasera è che la gestione della fatturazione elettronica tramite PEC è più che sconsigliata, l'ideale è appoggiarsi a piattaforme che permettano, tramite il cosiddetto codice destinatario, una semplice e lineare trasmissione del flusso".

Il Sottosegretario all'Economia Massimo Bitonci ha rilevato inoltre come dal settembre 2019 sarà avviato anche il regime sanzionatorio legato alla fattura elettronica, con i primi otto mesi dell'anno che saranno considerati come periodo di prova e assestamento per tutti. 1, comma 916, della legge di Bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017 n. 205), per le fatture emesse a partire dal 1° gennaio 2019.

PROBLEMA DELLA PRIVACY NEL PROCESSO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA Circa il problema dei dati contenuti nelle fatture e le garanzia di privacy, bisognerebbe in tema di fattura elettronica, evitando ogni aggravio per i contribuenti, prevedere, fra le altre cose, per legge che i soggetti che gestiscono e/o archiviano e conservano c/ terzi le fatture elettroniche possano utilizzare e profilare i dati raccolti solo per gli obblighi fiscali e civilistici di legge a loro concessi e non per altre finalità.

Altre Notizie