Brexit, Procura UE: Regno Unito può revocare unilateralmente l'articolo 50

Brexit, secondo la Ue può essere revocata unilateralmente dal Regno Unito

Workshop BREXIT interessanti prospettive per l’Italia

Oggi la Camera dei Comuni di Londra ha per la prima volta censurato il governo in carica accusandolo di "oltraggio al Parlamento".

La mozione è passata con 311 voti favorevoli e 293 contrari.

Si è arrivati a questo punto perché pare che la ritrosia di May nel pubblicare il parere legale sia dovuta a un problema non da poco: ci sarebbero nel testo alcune frasi molto scomode per la premier, soprattutto quella relativa al "backstop" irlandese, ossia il piano di emergenza concordato da Londra e Ue per il dopo uscita del Regno Unito dall'Europa qualora non si fosse ancora trovata a fine 2020 una soluzione a lungo termine per la questione irlandese. Il backstop è una sorta di clausola di salvaguardia introdotta tra le parti per evitare il ritorno di un confine fisico tra la Repubblica d'Irlanda e l'Irlanda del Nord e prevede il mantnimento dell'unione doganale nel caso Londra e Bruxelles non riescano a trovare un'intesa.

A nulla dunque è servito il tentativo ultimo di May, avvenuto ieri, di permettere una accorata relazione orale in Parlamento allo stesso attorney general Cox sul "parere legale". È un altro problema per la premier che potrebbe perdere il pallino del gioco nei lavori parlamentari di gennaio. E di fatto potere di veto su un ipotetico 'no deal'.

La richiesta di chiarimenti alla Corte nasce dal fatto che, dato che Westminster deve dare la sua approvazione finale alla Brexit, avere o meno la possibilità di revocare l'art.

Il parere di Sanchez-Bordona si riferisce al funzionamento dell'articolo 50 del Trattato di Lisbona, quello invocato dal Regno Unito dopo il referendum che aveva sancito la volontà popolare dei sudditi di Sua Maestà, e secondo la corte di giustizia consente di annullare unilateralmente l'iter di uscita dall'Unione europea fino a quando l'accordo non sarà formalmente concluso, a patto che le condizioni aderiscano all'assetto costituzionale dello stato interessato e che la notifica sia inviata in maniera formale e conforme al Consiglio europeo.

Altre Notizie