Arrestato il capo finanziario Huawei. è la figlia del fondatore

Huawe Weng Wanzhou la donna più potente della tecnologia cinese candidata a succedere al padre fondatore

Sabrina Meng Wanzhou

Meng Wanzhou, che è anche la figlia del fondatore dell'azienda, potrebbe essere estradata ma il portavoce del Dipartimento di Giustizia canadese non ha fornito ulteriori dettagli se non che domani vi sarà un'udienza per la cauzione.

La direttrice finanziaria del colosso cinese Huawei Technologies, Meng Wanzhou, è stata arrestata in Canada.

Huawei non è la prima azienda cinese di apparecchiature di telecomunicazione ad affrontare le ire delle autorità statunitensi. La donna, che oggi ha 46 anni, aveva abbandonato gli studi alle superiori, ed era rimasta nell'ombra a lungo: aveva iniziato ad acquisire visibilità solo nel 2011, fino a diventare uno dei volti più noti del gigante tecnologico, finito al centro delle preoccupazioni di sicurezza informatica a livello internazionale, e sotto attenta osservazione da parte delle autorità statunitensi per presunte violazioni dell'embargo contro l'Iran.

La Cina ha chiesto al Canada di liberare immediatamente la direttrice finanziaria e vicepresidente del consiglio di amministrazione della società Huawei Meng Wanzhou.

Risale al primo dicembre scorso, lo stesso giorno in cui il presidente cinese, Xi Jinping, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si incontrarono a margine del G20 di Buenos Aires per raggiungere una tregua sulle tensioni sul commercio che dividono Cina e Stati Uniti. In ogni caso è stata arrestata su richiesta degli Usa, che intendono chiedere l'estradizione. "Ci opponiamo fermamente e protestiamo con forza contro questo tipo di azioni che hanno seriamente danneggiato i diritti umani della vittima", ha detto l'ambasciata. L'arresto ha dato il colpo di grazia alle Borse asiatiche, aggiungendo un nuovo elemento di incertezza allo stop and go nei negoziati commerciali fra Stati Uniti e Cina.

Altre Notizie