Non ci sono notizie di Simona

Crollati due palazzi nel centro di Marsiglia

Sono crollati due palazzi nel centro di Marsiglia

"Simona è alta, magra, bionda (coi capelli rasta), occhi azzurri".

La ragazza italiana dispersa - Tra i dispersi c'era anche una ragazza italiana di 30 anni, proveniente da Taranto e che da sei mesi viveva nella città francese.

Intanto sono cinque fino ad ora i corpi di persone estratte dalle macerie: due donne, gli altri sono uomini. "Lei abitava al terzo piano del palazzo di 6 piani crollato". Nel palazzo di Simona, vivevano invece una decina di famiglie. I genitori di Simona vogliono notizie della loro ragazza, di quella figlia così brava, che, dopo essersi laureata in lingue all'università del Salento, ha deciso di partire per la Francia e inseguire i suoi sogni, con una seconda laurea presa a Parigi ed un master seguito con successo. C'è anche lei tra i dispersi dopo il crollo dei due palazzi avvenuto lunedì in rue d'Aubagne, nel quartiere di Noailles, nel centro storico di Marsiglia. A Marsiglia il papà di Simona viene supportato da personale del Consolato. Da quando non si hanno più notizie di lei, sono molti gli amici che sui social network hanno scritto appelli perché venga ritrovata. Ha quindi ricordato che gli edifici crollati erano antichi, costruiti "appoggiandosi uno contro l'altro".

Uno degli edifici crollati era disabitato e murato, per cui il numero delle persone coinvolte nell'incidente non è stato elevato.

"Questo drammatico incidente potrebbe essere dovuto alle forti piogge che sono cadute su Marsiglia negli ultimi giorni", ha dichiarato un portavoce del municipio di Marsiglia, che per precauzione ha evacuato e spostato in altre abitazioni 100 residenti.

Secondo un rapporto presentato al governo nel 2015, gli alloggi non a norma sono una minaccia per i 100mila abitanti della città di Marsiglia.

Altre Notizie