Allerta Escherichia Coli nella scamorza Coop: i lotti ritirati dal mercato

Formaggi ritirati dai supermercati rischio batterio Escherichia coli

Parmareggio e Coop richiamano scamorza a fette per E.coli

Il Ministero della Salute ha precisato che sono solo alcuni lotti interessati da questa ordinanza. La presenza di batteri Escherichia coli produttori di Shiga-tossina (Stec) è stata accertata da un'analisi del 15 ottobre effettuata a Napoli dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno.

È stato individuato il batterio Escherichia coli in alcuni campioni dei prodotti "scamorza bianca a fette". Il richiamo è avvenuto in via precauzionale, in quanto si sospetta una contaminazione della materia prima usata in fase di produzione.

Ancora un allarme per la presenza del batterio Escherichia coli negli alimenti, il Ministero ritira i prodotti a rischio.

Alcuni lotti di scamorza bianca a fette a marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio sono state richiamate dal Ministero della Salute. La scamorza banca a fette è stata prodotta da Parmareggio nello stabilimento di Montecavolo di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia (marchio di identificazione CE IT 08 76). I cittadini intanto si preparano a restituire i lotti al punto vendita per evitare eventuali problemi. Questo batterio vive da commensale e perciò non causa molti danni ma collabora alle funzioni fisiologiche. Ma esistono anche ceppi di E. coli molto pericolosi. Nel caso di acquisto, dunque, i consumatori devono riportare le fette al punto vendita per il rimborso o la sostituzione dell'articolo. In riferimento al formaggio Cuor di Fette Parmareggio sono invece stati segnalati il lotto numero 25L18345 con data di scadenza 12/11/2018 e il lotto numero 25L18345 con data di scadenza 17/11/2018. Per ulteriori informazioni, si può contattare Coop al numero verde 800.805580.

Altre Notizie