Alitalia e lo stato accentratore

Alitalia, lo Stato pronto a tornare azionista. Di Maio:

Alitalia, lo Stato torna azionista con Fs. Conte: "Biglietto unico treno-aereo"

"So che il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio sta facendo un ottimo lavoro per il rilancio di Alitalia: creare una partnership tra Fs e uno o più aziende partecipate dello Stato va in questa direzione", ha sottolineato il premier.

Nel pomeriggio però è arrivata secca la smentita, e la frenata, del ministro dell'Economia, Giovanni Tria: "Io penso che delle cose che fa il Tesoro debba parlarne il ministro incaricato. Bene le rassicurazioni, ma vogliamo fatti concreti".

Una Newco con Ferrovie dello Stato, un partner tecnico strategico, la partecipazione di Cassa depositi e prestiti e del ministero dell'Economia con una quota del 15%.

È in corso al Mise il vertice tra sindacati e Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio per contrattare, ancora una volta, sul tema Alitalia: la notizia rimbalzata oggi tanto dal Premier Conte quanto al vicepremier del M5s, è quella di una newco (Nuova Impresa) che vede la partecipazione di Ferrovie dello Stato e del Ministero dell'Economia.

Secondo Di Maio entro fine mese arriverà finalmente l'offerta attesa per il vettore."Arriveremo alla scadenza del 31 ottobre", ha spiegato Di Maio, "con una manifestazione di interessi con offerta vincolante per Alitalia".

"Il dossier è delle mani del ministro Di Maio, ci siamo aggiornati, dobbiamo assolutamente fornire una soluzione e fare sistema, creare sinergie con le Ferrovie dello Stato perché il trasporto aereo e quello ferroviario non possono essere sganciati, abbiamo allo studio una newco e confidiamo a breve di realizzarla", ha spiegato il presidente del Consiglio da Addis Abeba, rispondendo ad una domanda su Alitalia. La nuova società avrà una dotazione iniziale di due miliardi che consente ad Alitalia di tornare competitiva e di avere nuovo slancio. Nessuna proroga è prevista, ha aggiunto, per il prestito ponte da 900 milioni concesso dal precedente governo e che dovrebbe essere restituito da Alitalia entro il prossimo 10 dicembre.

Una soluzione che, in linea di principio, ricorda quello già in uso in alcuni paesi europei.

Un biglietto unico treno-aereo: l'ipotesi è stata annunciata oggi dal premier Giuseppe Conte per incentivare il turismo e la mobilità in Italia.

Altre Notizie