Salvini: spread? Mai preoccupati

Salvini'Meno tasse a chi investe in Btp italiani

Salvini: “Spread a 300? Siamo allo scontro tra economia reale e quella virtuale”

Non si placa la polemica tra il governo e Bruxelles. Per far questo - spiega ancora Salvini - basta far pagare meno tasse a chi investe nel suo Paese: "c'è nel contratto di governo e prescinde dagli spread e da tutto il resto". Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, a Night Tabloid, in onda questa sera su Rai2.All'intervistatore che gli chiedeva se ci sia un complotto per far salire lo spread, Salvini ha risposto: "Non sono un complottista".

Il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, prova a rassicurare i contribuenti dopo i timori emersi ieri in seguito ad alcune sue dichiarazioni sull'aiuto che gli italiani dovrebbero dare al governo. "Gli speculatori perdono tempo e denaro". "Se volessi pensare male crederei che c'è chi agita lo spread perché torna l'Italia che cresce e non è quella che svende le sue aziende".

La proposta per frenare lo spread raccoglie pareri favorevoli anche dal Cir.

Lione - "Preoccupati mai, responsabili sì".

Mistretta rileva che "la nostra Cassa, attualmente, ha investito in titoli di Stato circa il 10% del patrimonio, che ammonta complessivamente ad un miliardo e mezzo di euro". Le pressioni sui titoli di Stato avevano innescato nuove flessioni sui gruppi bancari.

Commento positivo anche da parte del presidente dell'Adepp (Associazione degli Enti pensionistici privati), Alberto Oliveti. Lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Btp italiani e Bund tedeschi, mentre scriviamo segna 306 punti base, ma è arrivato a toccare 309 punti, record negativo per il 2018. "Potremmo valutare il potenziamento di questa modalità d'investimento".

Altre Notizie