Shevchenko: "Il mio modello? Mi ispiro ad Ancelotti"

Shevchenko

Shevchenko"Inter e Milan stanno ritrovando la strada giusta. Icardi? Grandissima punta e uomo-chiave

L'ex attaccante del Diavolo, ora Ct della nazionale ucraina, ha rilasciato un'intervista a La Gazzetta dello Sport. Sulla panchina avversaria ci sarà Andriy Shevchenko che nella giornata di oggi ha onorato le vittime del crollo del ponte, un gesto forte e decisamente inconsueto per un allenatore di una squadra di calcio che però si sa, ha l'Italia nel cuore e soprattutto gli italiani. Il calcio italiano è in ripresa, sta vivendo un momento di transizione ma il talento non manca. C'è da lavorare ma questa squadra ritornerà in alto. Nelle due settimane che conducono al derby di Milano della prossima giornata di campionato, ha anche detto la sua sul Milan e sul nuovo corso: "Sono entusiasta del Milan che finalmente ha trovato la direzione. È un giocatore abituato alla Serie A, ha già dimostrato che cosa sa fare: sposta gli equilibri, aiuta la squadra, non soltanto segnando".

Shevchenko: "Inter? Spalletti solido, Icardi leader e uomo-chiave!".

"Mi sono molto emozionato a venire qui come allenatore della nazionale ucraina".

Milan ed Inter potranno tornare ai fasti di un tempo? "Ancelotti sta portando qualcosa di suo, sta cambiando con il suo stile l'impianto di Sarri che aveva fatto un grande lavoro e ne sta facendo uno altrettanto buono in Premier: spesso vado a trovare il Chelsea a Cobham e parliamo, è un piacere confrontarsi con allenatori del genere". Carlo è diverso da Sarri, ma ha grande esperienza e sa bene che non si può trasformare tutto per renderlo più simile alle proprie idee. Nel calcio ci vuole tempo per ogni cosa. "No, ma non ci sono mai calciatori uguali agli altri".

Altre Notizie