Formula 1 - La presentazione del Gran Premio di Singapore

GP Singapore le gomme Pirelli scelte da Ferrari Mercedes e Red Bull per Marina Bay

Formula 1 - La presentazione del Gran Premio di Singapore

Cosa che non sarà facile”.

In occasione di questo Gran Premio, la trasmissione in diretta è affidata in esclusiva a Sky Sport F1. La Mercedes, invece, se ne va da Singapore con le ossa rotte, in seguito alla prima batosta subita dall'entrata in vigore dell'ibrido, ma con la consapevolezza di avere il pacchetto migliore che porterà la casa di Stoccarda al suo secondo mondiale piloti e costruttori in due anni. Quanto al titolo mondiale, la Ferrari fa paura. "Tuttavia, tutto questo non mi ha toccato più di tanto perché ero nelle retrovie, dunque potevo farci ben poco".

Nell'edizione del 2010, Alonso torna a far parlare di sé, questa volta per un'impresa magistrale, lo spagnolo è autore del Grand Chelem ovvero: pole, giro veloce e dominio in gara dall'inizio alla fine. Le due W09 sono arrivate chiuse negli speciali container: la freccia d'argento è stata spedita con il telaio nudo, le sospensioni anteriori e i radiatori montati, mentre la power unit ha viaggiato separatamente con il retrotreno.

Gara finita per Verstappen e Raikkonen, mentre la monoposto di Vettel inizia a perdere olio che finisce sugli pneumatici posteriori. Un fattore che influenza la strategia, in una gara che spesso è arrivata al limite delle due ore.

Occhio alle Red Bull - Sulla carta, il layout del circuito asiatico è adatto anche a vetture come la Red Bull RB14. Testacoda e muretto, finisce così la gara per il tedesco. La Ferrari arriva qui come favorita, viste le caratteristiche del tracciato che si sposano alla perfezione con la SF71-H.

Il testa a testa tra Lewis Hamilton, leader della classifica piloti con 256 punti, capace di vincere 3 degli ultimi 4 Gran Premi, e Sebastian Vettel, distanziato di 30 lunghezze e animato dal desiderio di rivincita dopo la delusione di Monza, entra nella fase cruciale.

Altre Notizie