Inter-Parma, Spalletti cerca scuse: "Io responsabile, ma quel rigore..."

SM- Inter-Parma Keita favorito su Icardi. Dietro riecco Skriniar De Vrij

SM- Inter-Parma Keita favorito su Icardi. Dietro riecco Skriniar De Vrij

A firmare l'impresa della squadra di D'Aversa nel match valido per la quarta giornata di serie A è l'ex nerazzurro Dimarco, cresciuto nel vivaio dell'Inter che lo ha girato quest'estate in prestito al Parma.

INFORTUNATO D'AMBROSIO - Il problema fisico di D'Ambrosio, sostituito da Asamoah, crea un'allarme in vista del Tottenham considerando che anche Vrsaljko è acciaccato. Il fallo di di Dimarco? Spalletti pensa alle soluzioni: "Skriniar può giocare a destra, anche oggi è stato bravo su Gervinho nel finale. Non so se la palla andava dentro ma la tocca con il gomito". "Ma noi dobbiamo fare di più".

"E' chiaro che se non riusciamo a vincere queste partite diventa difficile trovare delle motivazioni". Non so come funziona il Var, se andasse rivisto. Quell'atteggiamento lì dipende anche dal voler fare qualcosa di più e poi gli avversari trovano dei vantaggi. Abbiamo sbagliato tanto. Quando è entrato Politano sembrava che non ce la facesse nonostante fosse fresco. "Abbiamo qualcosa che si è messo un po' di traverso però effettivamente dobbiamo essere bravi ad analizzarla in maniera corretta e andare a raspare più in fondo su quelle che sono le nostre possibilità perché comunque abbiamo possibilità superiori e naturalmente, come ho detto prima, io sono il responsabile perché se i giocatori rendono in diversi al di sotto del proprio massimo il lavoro dell'allenatore si può mettere in discussione". I nerazzurri continuano a spingere ma al 79' arriva la doccia fredda del gol del Parma firmato dallo stesso Dimarco con una rasoiata di sinistro dalla grande distanza. Alcuni hanno avuto crampi ma non per scarsa preparazione ma per la tensione, volevano provare a vincere.

Altre Notizie