Plusvalenze, i cittadini di Crotone denunciano il Chievo

Tuttosport:

Chievo Verona, udienza in Tribunale il 12 settembre. Ira Crotone

Nella giornata di oggi il Tribunale Federale Nazionale ha fissato al 12 settembre la nuova udienza per il processo nei confronti del Chievo, dopo che il primo deferimento si era concluso con un nulla di fatto a causa dell'improcedibilità nei confronti della compagine veneta.

Chiaro che a questo punto un'eventuale accertamento di responsabilità da parte dei clivensi potrebbe generare una pena afflittiva solo sul campionato in corso, e non certo quindi su quello precedente.

La vicenda per cui sono stati deferiti i Campedelli e i Cordioli riguarda plusvalenze fittizie nella compravendita dei giocatori finalizzate per "sistemare" il bilancio della società in modo da ottenere la Licenza per l'iscrizione al campionato di Serie A nelle stagioni 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018.

Sotto il profilo della giustizia sportiva, invece, c'è da aspettarsi una penalizzazione per l'illecito realizzato dal Chievo, che attraverso delle plusvalenze sistematiche con il Cesena aveva sistemato, nel corso di più esercizi, i conti societari. In quell'occasione, però, il Tribunale nazionale della Federcalcio aveva dichiarato di non poter procedere "per vizio di forma", per la mancata audizione in fase di indagini di Campedelli, audizione che lui stesso aveva richiesto. Registriamo ancora una volta l'ennesima pagina negativa per il calcio italiano.

Altre Notizie