AUDIO - Pallotta: stadio da fare o arrivederci a Boston

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, questa mattina c'è stato un blitz dei carabinieri per un'indagine coordinata dalla Procura.

L'inchiesta sullo stadio della Roma che ha portato a nove arresti e che vede 27 indagati potrebbe portare allo stop dell'intero progetto modificato.

Caos Roma, interviene anche il presidente del club James Pallotta, intercettato fuori dal suo hotel in centro: "Com'è stato detto ufficialmente, la Roma non c'entra nulla".

Alla domanda su cosa possa succedere se l'inchiesta fermerà il progetto stadio, Pallotta ha risposto "Vorrà dire che verrete a trovarmi a Boston.".

"Cosa accadrà se dovesse fermarsi l'iter per il nuovo stadio?" Intanto da stamattina a Roma non si parla d'altro.

James Pallotta, numero uno della Roma. Quello che è accaduto non riguarda lo stadio, perché dovrebbe? - ha detto il presidente, che poi ha aggiunto - Venderò solo in caso di ritardi nel progetto, ma non vedo perché dovrebbero esserci ritardi, visto che la Roma non ha fatto nulla di male. Risolveremo tutto". "Se ho sentito Parnasi? "Se si ferma il progetto?" - Non l'ho detto, quando l'ho detto?

Altre Notizie