Nava: rispettare indipendenza Consob e meccanismi di mercato

Nava rispettare indipendenza Consob e meccanismi di mercato

Nava: rispettare indipendenza Consob e meccanismi di mercato

Nava ha sottolineato che "una delle pre-condizioni alla base di un circolo virtuoso 'finanza-crescita-benessere finanziario individuale' è che gli individui siano consapevoli delle loro attitudini e conoscenze, in modo da poter compiere scelte finanziarie adeguate".

Le sei linee d'azione illustrate oggi da Consob in Borsa Italiana sono: il sostegno all'acceso al mercato, la qualità delle imprese sul mercato con l'informazione non finanziaria, la tutela del risparmio e degli investitori, l'educazione finanziaria, il potenziamento dell'Arbitro Consob per le controversie finanziarie (Acf), il rilancio della Consob nei fora internazionali.

Tra i temi scottanti del Consob Day sicuramente quello relativo all'ingresso sui mercati delle nuove aziende, non certo facilitato dai numerosi ostacoli che le stesse si trovano a dover fronteggiare.

Proprio per far fronte a queste criticita', l'Autorita' dei mercati ha siglato venerdi' scorso un "Memorandum of Understanding con Bankitalia che recepisce molte di queste utili indicazioni. Uno dei miei obiettivi sarà chiudere questo divario". "Le persone devono essere messe in grado di oreintarsi tra strumenti servizi sempre più diversificati e, in un futuro non troppo lontano, tra prodotti sempre più innovativi e canali distributivi anche digitali" dice Nava. "Insomma, la parola d'ordine è "stimolare l'apporto di capitale di rischio" e più in generale una maggiore diversificazione della struttura finanziaria delle imprese ricorrendo a fonti di finanziamento alternative al credito bancario". Che ha toccato tantissimi punti, di cui alcuni più strettamente diretti al mondo degli investimenti come quello relativo allo sviluppo probabile dell'equity nei prossimi anni da parte dei risparmiatori italiani. "Il rispetto dell'indipendenza della Consob e il rispetto dei delicati meccanismi di mercato da parte di tutti gli operatori di mercato e di tutti i decisori politici è essenziale per la stabilità e la prosperità economica del Paese", ha detto Nava. Vogliamo creare un comitato di 30 persone che si incontri ogni 3 mesi e che si autodisciplini. Presente anche Paul Andrews, numero uno della Iosco, l'organizzazione delle consob mondiali. "Abbiamo visto le notizie di stampa e stiamo guardando come procedere", ha concluso.

Altre Notizie