G7, colpo di scena di Trump: "non avalliamo documento finale"

Conte al G7 in Canada

Screen dalla pagina ufficiale del G7

Questo non può funzionare più. "L'Europa unita e' la risposta ad America First", ha aggiunto.

"Ho appena incontrato il nuovo premier italiano Giuseppe Conte, una gran brava persona, lo accogliero' a Washington a breve. Fara' un gran lavoro, gli italiani hanno fatto bene!".

L'Air Force One di Trump è atteso nel pomeriggio alla Paya Lebar Air Base, nella zona centro-orientale dell'isola dopo un volo di circa 17 ore dal Canada dove si è tenuto il summit G7. Si tratta praticamente dell'unico commento positivo del presidente degli Usa al G7 canadese. Trump ha attaccato duramente il primo ministro canadese Trudeau sostenendo di non aver firmato il comunicato congiunto con il quale si sono conclusi i lavori.

G7: Conte, con Usa rapporti strategici.

Al G7 di Chalevoix nel Quebec si sta per consumare, in poche parole, il consenso storico sul libero mercato e la coesione sul alcuni principi fondamentali che aveva caratterizzato per decenni i Paesi più ricchi del mondo. Ha dimostrato attenzione nei riguardi di questa nuova esperienza di governo, si e' congratulato ed ha espresso grande entusiasmo per l'attivita' che ci attende. "Le relazioni con gli Stati Uniti sono tradizionalmente strategiche per l'Italia".

La Casa Bianca ha usato motivazioni di national security, non di reazione ad altre barriere, nel decidere sanzioni del 25% sull'acciaio e del 10% sull'alluminio in arrivo, tra gli altri, dall'Unione Europea e dal Canada, i due maggiori esportatori dei metalli negli Stati Uniti.

Il colpo di scena ha scosso lo stesso establishment politico di Washington, nutrendo nervosismo e critiche più o meno velate al Presidente. Già prima dell'irato tweet contro Trudeau, Trump aveva però inviato micro-messaggi che se la prendevano ancora con gli alleati per le pratiche commercio scorrette.

"Justin Trudeau ha pugnalato gli Stati Uniti alle spalle" dice invece in un'intervista alla Cnn Larry Kudlow, consigliere economico della Casa Bianca, che commentando la decisione di Donald Trump di ritirare l'appoggio al comunicato finale del G7 parla di "tradimento" da parte del premier canadese. E solo livori e macerie di un quadro internazionale che si sta sfarinando per essere eufemistici.

Altre Notizie