Milano, ossa in un ex deposito Centrale: c'è documento scomparso nel '91

Trovato uno scheletro a Milano vicino i documenti di un uomo scomparso nel'91   
                       
                
         Oggi alle 13:28

Trovato uno scheletro a Milano vicino i documenti di un uomo scomparso nel'91 Oggi alle 13:28

Il ritrovamento è avvenuto nell'ex deposito ferroviario tra viale Lunigiana e via Sammartini a Milano.

Uno scheletro umano è stato trovato nel sotterraneo della stazione Centrale di Milano. Accanto alle ossa è stata trovata la carta d'identità di un uomo scomparso nel 1991, di cui si era occupato anche "Chi l'ha visto".

E se non sbaglio degli inquinanti i reali motivi per il quale l'uomo possa essere deceduto all'interno dell'ex deposito ferroviario di Milano, 27 anni dopo che venisse trovato da una clochard che cercava riparo per la notte. La consulenza del medico legale, la dottoressa Cristina Cattaneo, avrà lo scopo di chiarire se il decesso è dovuto ad un omicidio ho causato dal destino crudele. I resti sono stati trovati in una coperta da un'altra clochard. Le indagini sono affidate alla Squadra mobile.

Gli inquirenti hanno fatto sapere che i documenti ritrovati vicino allo scheletro apparterrebbero a Umberto Barresi, ricercato dal 1991, l'ultimo anno in cui si è avuta notizia di lui.

Frequentava probabilmente Milano, secondo quanto riferito dalla polizia, nonostante fosse originario della Sicilia, ma non è chiaro quando nè perché. In questi ventisette anni Barresi avrebbe vissuto almeno una parte della sua vita nel capoluogo lombardo, da invisibile, tanto che della sua morte per un lungo periodo non si è accorto nessuno fino a stamattina.

Rimane comunque da effettuare l'analisi delle ossa. I resti erano avvolti in una coperta e le ossa era leggermente disassemblate, inoltre c'erano tracce di un incendio.

Altre Notizie