Bozzo: "Morata al Milan? Le intenzioni c'erano tutte"

Bozzo:

Bozzo: "Morata al Milan? Le intenzioni c'erano tutte"

Tra le tante operazioni andate a buon fine, spiccano i 30 milioni versati dal Milan a Giuseppe Bozzo per l'arrivo in Lombardia di Alvaro Morata, finito in estate al Chelsea dal Real Madrid, e non a Milanello.

Probabilmente è risultato decisivo il legame dell'attaccante spagnolo con la Juventus, ma in estate il grande colpo del Diavolo è stato davvero ad un passo.

Quest'oggi la Figc ha comunicato, in base all'articolo 8 sulla trasparenza, i compensi percepiti dai procuratori nel 2017 in Serie A, squadra per squadra, e anche l'elenco di tutte le transazioni effettuate dalle società con gli stessi agenti. Pertanto, nonostante il mandato ricevuto, l'avvocato Bozzo non ha intascato neanche un euro dal Milan.

LE PAROLE DI BOZZO - Queste le parole di Bozzo a Gianlucadimarzio.com: "Quello che la Federazione ha pubblicato sul proprio sito è un incarico, regolarmente depositato, al fine di portare avanti una trattativa per conto del Milan con il Real Madrid che poi non si è concretizzata". La vicenda va così in archivio, come ogni polemica sorta sui social network. La commissione viene poi ricevuta solamente dopo la conclusione dell'operazione di mercato.

Tra le spese relative ai procuratori spunta un interessante retroscena su Morata al Milan: l'incarico era stato registrato, ma non si è chiuso.

Altre Notizie