Diritti Tv, Sky perplessa dal banco Mediapro

Diritti tv rivoluzione dello scenario e Mediapro rinvia la presentazione dei pacchetti

Diritti Tv, Sky perplessa dal banco Mediapro

Diritti tv, tutto a posto?

LEGA SERIE A - "La Lega Serie A - si legge in una nota - appreso da notizie stampa del provvedimento di sospensione del bando pubblicato da Mediapro sui diritti del campionato di Serie A per il periodo 2018-21, si limita a osservare che e' interesse generale del calcio e dei suoi appassionati, in considerazione dei valori economici e anche sociali in gioco, una definizione rapida di qualsivoglia controversia fra le parti".

L'emittente televisiva si era appellata al Tribunale di Milano per verificare che il gruppo audio-visivo spagnolo Mediapro, vincitore del bando, abbia rispettato tutte le leggi italiane sul tema. Grosso problema, visto che la stagione 2018/19 è ormai alle porte. E' Sky che ha voluto ribadire chiarezza e limpidezza nella gestione di un mercato che porta con sè milioni di euro attraverso le partite di calcio da riprendere e diffondere in Italia e non solo.

Ennesimo rinvio, ora è il Tribunale di Milano ad aver accolto il ricorso di Sky per la verifica dell'operazione-Mediapro.

Quando il tutto sarà chiarito dal Tribunale di Milano, Sky deciderà se presentare una nuova offerta. Per il male del nostro calcio che di diritti tv - ancor più che di vendita del marchio o di guadagni derivanti dagli impianti sportivi - si nutre e vive.

"Il bando di Mediapro per l'assegnazione dei diritti televisivi del campionato di calcio della Serie A solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte", spiega la tv satellitare in una nota ufficiale.

I punti cruciali individuati dai legali di Sky sono principalmente due. Inoltre, è stata evidenziata l'assenza nel bando dei prezzi minimi riguardo quello per gli operatori. Sky rivendica la creazione di migliaia "di posti di lavoro, ha prodotto sistemi editoriali innovativi, emozioni giornalistiche e sportive uniche, migliorando e ampliando continuamente la sua offerta, nella convenienza di tutti e generando un impatto gigantesco nell'intero Paese sia dal punto di vista produttivo, fiscale e lavorativo che del divertimento degli sportivi italiani e delle loro famiglie".

Altre Notizie