Spalletti: "Icardi non segna? Un problema vostro"

Si parte domani sera con Inter-Cagliari, turno infrasettimanale. Abbiamo preso pochissime punizioni, se io tengo botta ricevo più punizioni.

Ci vorrà un'Inter anche più cattiva? "Occorre fare quei metri per riallungare le distanze e si va a ricreare un situazione offensiva".

Rafinha fuori per Eder perché? "Il mondo è pieno di meteore, la classifica vuole che si faccia bene sempre".

Le occasioni migliori per l'Inter capitano due volte sui piedi di Perisic che però spreca; anche l'acquisto di gennaio Rafinha ha una buonissima occasione: calcio di rigore in movimento su sponda di Icardi, ma il brasiliano calcia alle stelle. Dobbiamo portare altri calciatori a segnare in maniera più continua e che ci si prenda sempre in carico quello che deve essere assolutamente cosa si mette davanti al nostro consumare giorni.

Le occasioni ci sono state, ma il risultato non è cambiato: 0-0 all'Atleti Azzurri d'Italia.

Champions. "C'eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata".

Rafinha non deve essere amareggiato per il goal sbagliato. "Questo è indicativo del fatto che abbiamo lottato poco". Perché poi la preparazione per far gol questa squadra l'ha avuta, non c'è bisogno di tirare fuori un coniglio dal cilindro. Mi sembra sia poi fondamentale non tanto la composizione della difesa, ma ciò che determina per il resto della squadra la composizione.

"Difesa a tre o a quattro?" "Ha la Champions League ma anche il calendario secondo me più abbordabile".

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. "Ci è mancata una consistenza fisica, che contro certi giocatori non può mancare perché l'Atalanta è stata assemblata così". Se questi sono i numeri in questo senso è perché nell'altro abbiamo tirato fuori un valore. Il gol fa sempre la differenza, ed in queste ultime partite abbiamo segnato poco. "Si poteva fare qualcosa di più". "Credo che tutti dobbiamo fare di più". Un atteggiamento che trasmette e che si palesa anche nei compagni di squadra, che sembrano non sentire la necessità di dover vincere a tutti i costi: basti vedere il finale del match con l'Atalanta, in pressione sì, ma senza strafare.

CANDREVA - "Va visto oggi ma già ieri ha fatto il possesso palla". "Ci siamo già dentro quella che è la richiesta. Ho capito che le sta a cuore, è un bravo ragazzo". Il discorso salvezza non è chiuso, serviranno prestazioni convincenti per farlo al più presto. "Mi aspetto passi avanti dal punto di vista caratteriale".

Altre Notizie