Scienziati rivelano le ultime ricerche di Stephen Hawking

Scienziati rivelano le ultime ricerche di Stephen Hawking

Scienziati rivelano le ultime ricerche di Stephen Hawking

Il professore è morto all'età di 76 anni lo scorso Mercoledì della sua casa di Cambridge, Ma è stato constatato che la sua attività nonchè la sua mente geniale ha lavorato fino all'ultimo, presentando un lavoro soltanto due settimane prima di morire.

È stato rivelato come pochi scienziati conoscessero le ultime teorie del fisico, e che praticamente nessuno, a parte il suo coautore Hertog, sapesse che erano state completate. Secondo quanto teorizzato già nel 1983 da Hawking e dal collega James Hartle a seguito del Big Bang si generarono altre esplosioni e con esse altri universi paralleli al nostro, ciascuno con un proprio sistema spazio-temporale. Ma la teoria prevedeva anche un multiverso, il che significa che il fenomeno era accompagnato da un certo numero di altri "Big Bang" che creavano universi separati.

E Hawking ha anche spiegato come il mondo finirà spegnendosi lentamente quando le stelle avranno esaurito la loro energia. "È stato spesso nominato per il Nobel e avrebbe dovuto vincerlo". La teoria ha ottenuto feedback contrastanti dai colleghi, alcuni dei quali hanno chiesto perché Hawking abbia trovato interessanti le idee. "L'obiettivo era quello di trasformare l'idea del multiverso in una struttura che fosse accertabile in modo scientifico", lo ha ricordato. Frenk sostiene che la scoperta di altri universi potrebbe cambiare completamente la nostra percezione del nostro posto nel cosmo.

Altre Notizie