Napoli, De Laurentiis ed il regalo futuro per trattenere Sarri

De Laurentis vuole convincere Sarri al rinnovo

Mercato Napoli, De Laurentiis: "Verdi è più idoneo di Deulofeu"

Prima che il tecnico l'indomani spegnesse le candeline in un prestigioso resort della zona, il presidente del Napoli ha intavolato con lui una serie di discorsi per iniziare a programmare il futuro prossimo e quello remoto. Ma soprattutto c'è l'intenzione di togliere quella clausola rescissoria di 8 milioni di euro, valida dal 2 febbraio al 31 maggio.

Il futuro della panchina rossonera è ancora tutto da decifrare.

Secondo Il Mattino, il tecnico toscano non è stato contento del trattamento della dirigenza. Sarri potrebbe accettare di essere la garanzia di un progetto nuovo o cercare altrove nuove motivazioni.

Ecco perché il vulcanico numero uno azzurro sta spingendo Sarri a firmare un ulteriore prolungamento, fino al 2022.

Parole del presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, che ha rilasciato una lunga intervista telefonica all'interno della trasmissione Radio Goal, su Radio Kiss Kiss Napoli, facendo il punto sul mercato degli azzurri e parlando del suo incontro con Sarri. Piace, e molto, l'attaccante danese dell'Ajax, Dolberg, mentre per il ruolo di portiere è sempre vivo l'interesse per Perin, considerato anche che il rinnovo di Reina ad oggi appare lontanissimo. Machach è un acquisto di prospettiva individuato da Giuntoli e non è l'unico. Sugli acquisti immediati è necessario che ci dica che non avranno bisogno di molto tempo prima di giocare. Chiaro il riferimento a Verdi, che dovrebbe completare l'attacco azzurro: "Sarà quasi impossibile portare dei pezzi da novanta a gennaio a Napoli - ha concluso De Laurentiis - In estate, invece, qualcosa cambierà". Inglese a luglio se Milik recupera? A proposito, il club rossoblù è ben disposto a chiudere l'operazione sulla base di venti milioni di euro e anche gli agenti del calciatore sono interessati all'offerta del Napoli.

Altre Notizie