Paolo Siani scioglie la riserva: candidato con il Pd "da indipendente"

Paolo Siani scioglie la riserva: candidato con il Pd

Paolo Siani scioglie la riserva: candidato con il Pd "da indipendente"

Paolo Siani, primario all'ospedale Santobono di Napoli e fratello di Giancarlo, il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra nel 1985 a soli 26 anni, sarà candidato per il Pd, come indipendente, alle prossime elezioni politiche. Sarà un "indipendente" come "lo sono stati illustri parlamentari prima di me", ha scritto in una nota lo stesso Siani. "Piuttosto sono capace di fare le cose - ha affermato - ma credo che, a questo punto della vita, se vieni chiamato per provare a fare quello che ho fatto qua e far meglio penso che vada fatto". Ho accettato, chiedendo di poter scendere in campo non solo in un collegio proporzionale plurinominale ma anche in uno uninominale nella mia città.

Ancora non c'è l'ufficialità ma, ormai, sembra sempre più sicuro che nei listini proporzionali del Pd per la Camera ed il Senato ci saranno i nomi di Angelica Saggese e quello di Piero De Luca.

Per il medico quella di candidarsi "non è stata una decisione facile". Ma Siani va oltre e chiarisce che se se sarà eletto, dopo un anno, farà un tagliando e stilerà un bilancio: "se la mia presenza nel palazzo della politica non sarà costruttiva e utile per la mia comunità, tornerò a fare il dottore in ospedale". Non sono un uomo politico e non mi sono mai misurato con il mondo della politica attiva. L'annuncio questa mattina dopo mesi di riflessioni.

Certo mi mancherà il mio lavoro e il mio gruppo in ospedale. Continuerò a occuparmi della salute dei bambini.

"Ringrazio molto don Palmese per aver accettato di prendere il mio posto - ha detto il pediatra - Risponderò ai miei elettori e al mio gruppo di lavoro, che ringrazio per aver scelto di affiancarmi in questa nuova e entusiasmante esperienza".

Nei prossimi giorni dirò cosa ho intenzione di fare se sarò eletto.

Altre Notizie