Foligno, gravissima una famiglia intossicata dal monossido

Ambulanza

Monossido carbonio, intossicati Chianti

Ieri sera, attorno alle venti a Foligno, una intossicazione da monossido di carbonio ha coinvolto una famiglia di nigeriani. Secondo quanto si è appreso da fonti sanitarie, i tre, che nella tarda serata di giovedì erano stati trasferiti a Fano, sono già rientrati a Foligno e si trovano ora ricoverati nel locale ospedale.

La mamma, comunica l'ufficio stampa dell'ospedale Santa Maria della Misericordia, non sarebbe rimasta intossicata. Da qui il trasferimento nel centro specializzato marchigiano.

Una famiglia vittima del monossido di carbonio. Sul posto immediato l'intervento del 118 e dei vigili del fuoco: immediatamente rilevati altissimi livelli di monossido nel sangue, per le tre persone rimaste coinvolte (il padre e due bambini, di 5 e 1 anno) sono subito scattate le procedure del caso, mentre i vigili del fuoco si sono messi al lavoro per individuare da dove si sia sprigionato il monossido. Dal quale ora sono tornati nella loro città. Si tratta di un papà di 41anni e dei suoi due figli, una bimba di cinque anni e un maschietto di uno che sono stati soccorsi alle 21 di questa sera.

Altre Notizie