Fibra Ottica Open Fiber - Acea, presto i lavori a Roma

Fibra Ottica Open Fiber - Acea, presto i lavori a Roma

Fibra Ottica Open Fiber - Acea, presto i lavori a Roma

L'accordo firmato ad agosto tra Open Fiber e Acea sta per arrivare alla sua fase finale. La rete abiliterà una serie di servizi nel campo della cultura, della sanità, del sociale e dello sviluppo delle imprese e della Pubblica Amministrazione, anche attraverso la realizzazione di nuove applicazioni per le Tlc e il telecontrollo delle reti elettriche, e idriche. Il progetto occuperà 1.000 persone nell'arco di piano, con punte di 1.500 addetti. 700mila km di fibra, 25 centrali sul perimetro urbano, 350 milioni investiti in 5 anni da Open Fiber, piu' altri 25 da Acea. Una garanzia, quindi, che dopo i lavori nei vari comuni e con l'immediata messa in rete dei servizi della PA, subito se ne trarranno i benefici. Quest'ultimo risultato sarà raggiunto attraverso l'introduzione delle tecnologie IOT (Internet of Things) di ultima generazione, che permetteranno una gestione ancora più efficiente e un monitoraggio in tempo reale dell'effettivo stato delle reti. Il piano complessivo di Open Fiber consentirà ai cittadini romani di beneficiare di una velocità di connessione peri a 1 Gigabit al secondo.

Grazie alla tecnologia Fiber To The Home (Ftth - fibra fino a casa), Open Fiber garantirà una qualità di connessione non raggiungibile con le tecnologie attualmente in uso.

Open Fiber nei prossimi 60 giorni redigerà i progetti esecutivi e darà il via ai sopralluoghi nei territori interessati (circa 130), nei quali saranno usate infrastrutture, pubbliche o private, riutilizzabili per la posa della fibra ottica (come strutture di illuminazione pubblica). Il progetto, che consiste nella realizzazione di una rete a banda ultra larga, partirà da Roma Sud (Eur) e vedrà il progressivo cablaggio del centro storico e a seguire di tutti i quartieri della Capitale. "L'accordo con Acea, che si aggiunge ad altre iniziative in essere, consentirà la progressiva copertura di Roma con una rete di comunicazione di ultima generazione ad elevatissima capacità". Acea dovrà rendere ad Open Fiber tutte le mappe e le informazioni utili per facilitare il cablaggio.

Per l'Amministratore Delegato di ACEA Stefano Donnarumma, "con questo accordo Acea entra in una nuova dimensione che proietterà la città di Roma verso la realizzazione concreta della cosiddetta "Smart City". "È un accordo importante per la città, per Open Fiber e per avviare un 2018 che per Open Fiber sarà particolarmente intenso", ha aggiunto Ripa sottolineando che questo progetto sulla capitale costituisce il completamento di un progetto nazionale su 271 principali città che porterà a raggiungere con la fibra 9,5 milioni di unità immobiliari. È un contributo essenziale alla competitività dell'economia cittadina, alla possibilità di attrarre investimenti e di costruire un modello avanzato di servizi digitali.

Altre Notizie