Terremoto in Sud Corea: potenti scosse avvertite a centinaia di chilometri dall'epicentro

L'Unione Sarda: le notizie in edicola mercoledì 15 novembre

Ancora violenti terremoti: questa volta ha tremato la Corea del Sud

Due violente scosse sono state rilevate con epicentro in mare a 6 km a nord della città di Pohang lungo la costa sud orientale. Non ci sarebbero rischi di tsunami. L'onda sismica è stata percepita anche a Seul, distante oltre 300 chilometri.

Terremoto in Sud Corea: secondo l'agenzia Yonhap, sono state registrate due potenti scosse di terremoto di magnitudo 5.5 e 5.4 della scala Richter, che sono state avvertite anche a centinaia di chilometri di distanza dall'epicentro de sisma. Sui social network si sono moltiplicate le storie sui palazzi scossi, libri e oggetti caduti dagli scaffali, mentre i media sudcoreani hanno riferito al momento non risultano esserci casi di gravi e seri danni a persone o cose. L'area di Pohang, inoltre, è particolarmente sensibile perché ospita una centrale nucleare e diversi siti industriali. Le centrali, dicono le autorità, "stanno tutti funzionando regolarmente, senza alcun arresto precauzionale o perdita di potenza". Dopo il sisma/tsunami del marzo 2011 che nel Sol Levante causò la crisi nucleare di Fukushima, la Corea del Sud avviò i piani di rafforzamento degli standard di sicurezza dei reattori, portandoli a resistere a scosse di magnitudo 7.

Altre Notizie