Mondiali, 29 Nazionali qualificate: restano 3 posti per 6 squadre

Italia-Svezia, probabili formazioni e risultato dello spareggio Mondiale 2018 in diretta LIVE

Mondiali, Playoff: niente impresa, l'Italia è eliminata

Niente da fare: l'Italia non parteciperà ai Mondiali di Russia 2018. "Per la prima volta dopo 60 anni, la nazionale di calcio, quattro volte campione del mondo, non si qualifica per la fase finale del torneo iridato", scrivono tutte le grandi testate. E si materializza a Milano.

Dispiace che per vedere qualcosa di buono si debba arrivare a tanto, eppure a volte fallire è un'occasione per permettersi di migliorare e di rialzarsi. E sul mister: "Ha le colpe che abbiamo noi e tutti quelli che hanno fatto parte di questa spedizione". Nelle scorse settimane Infront, l'advisor della federazione per diritti televisivi e d'immagine, ha concordato con gli sponsor della nazionale (manca all'appello lo spender più munifico, la Puma) penalità pari a 3 milioni di euro in caso di mancata qualificazione. La buona volontà viene meno nel momento in cui il tempo scorre sempre più inutilmente: meno precisione, più frustazione, con la Svezia che controlla e si fa andare bene tutto. Ma se dalle disgrazie - sportive si intende - qualcosa si può ottenere è sicuramente la consapevolezza che qualcosa di nuovo si può proporre, a base di motivazioni e sfide prima impensabili.

Ventura ha sette mesi di un contratto da 1,5 milioni l'anno, il prolungamento al 2020 era legato alla presenza al mondiale.

Addirittura L'Equipe, noto quotidiano transalpino, ha dedicato la home del sito internet alla disfatta azzurra. Nella gara di ritorno dello spareggio contro la Svezia, a San Siro, gli azzurri non vanno oltre lo 0-0, finendo per arrendersi al gol segnato da Johansson nella partita d'andata. E' l'Italia a fare la partita: al quarto d'ora Jorginho lancia Immobile, che da posizione defilata calcia sull'esterno della rete, mentre sul fronte opposto Buffon blocca a terra una conclusione angolata ma debole di Claesson. Per il Daily mail e' "Crepacuore Italia". - Nel day after quello che alcuni definiscono "un disastro epocale" è già partita la caccia al colpevole, dato che sul banco degli indiziati non c'è solamente il CT (prossimo al siluramento nonostante ieri sera non si sia dimesso), ma anche i vertici della Federcalcio e gli stessi calciatori, alcuni dei quali come Buffon, Barzagli e De Rossi hanno annunciato il loro addio alla maglia azzurra.

Altre Notizie