Chelsea, Conte sbotta: "Ritorno in Italia? Ho letto solo falsità"

Chelsea Conte “Sono state scritte falsità per il momento rimango qui”

Chelsea, Conte: "Tornerò in Italia, ma non adesso. Morata spero di averlo contro la Roma"

Il tecnico salentino, nel corso della conferenza stampa prima del match di domani pomeriggio dei Blues contro il Crystal Palace, ci ha tenuto a fare alcune precisazioni in merito a queste voci di corridoio.

Negli ultimi tempi si è vociferato di un clamoroso ritorno di Antonio Conte sulla panchina della Nazionale Italiana, ma dalla bocca dell'ex commisario tecnico arriva una sonora smentita. "La mia famiglia è qua, non in Italia".

"Ho due anni di contratto qui e sono contento di come sto lavorando con la squadra e la società - aggiunge Conte -". Altro punto che voglio chiarire: la mia famiglia è qui con me. Inoltre ho un ottimo feeling con i tifosi, ecco perché non vedo dove sta il problema. "È importante scrivere la verità".

Alla domanda se intenda rimanere oltre la scadenza del suo attuale contratto, Conte risponde, un po' svicolando: "Ogni allenatore quando comincia il suo lavoro con un club ovviamente spera di poter rimanere a lungo e costruire qualcosa d'importante".

Dunque Conte si concentra solo ed esclusivamente sul Chelsea e soprattutto alla sfida di Champions League contro la Roma, nella quale forse potrebbe mancare Alvaro Morata: "Spero di recuperare Morata per la Roma". Nel frattempo, però, a riempire ulteriormente l'infermeria ci pensa il problema di Kante: l'ex Leicester City dovrà restare ai box almeno 20/25 giorni. "Non abbiamo un altro giocatore con quelle caratteristiche".

Altre Notizie